Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 11-07-2018

TIMO VOLGARE
Thymus vulgaris L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Pepolino, Peperino, Piperella, Semirino, Aetherolum thymi, Thymi vulgaris herba, Garden thyme, Thym, Thyme, Common thyme, Thymien, Thymian, Jakoso, Pai-li-hsiang, Sa┤tar

...altri nomi su Gernot Katzer's Spice pages

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Thymus odoratus Tourn., Thymus niger Tab., Thymum durius Dod.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
ARBUSTO PICCOLO SEMPREVERDE ERETTO CON FUSTI AEREI BIANCHI- ALTO FINO A 40 CM

FIORITURA O ANTESI
Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Primavera, Estate, Autunno

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO
________ LILL└
________ LILL└ CHIARO
________ ROSA-VIOLACEO


PERIODO BALSAMICO
Giugno, Fine Primavera, Inizio Estate

DROGA UTILIZZATA
SOMMIT└ FIORITE E OLIO ESSENZIALE

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale con timolo e carvacrolo alcool amilico linalolo l borneolo geraniolo terpinen 4 olo; flavonoidi acidi ursolico e oleanolico vitamine b1 c tannino pentosano acido caffeico manganese acido rosmarinico composti cinarosimili

ERBA ALTERNATIVA
TIMO SERPILLO

SAPORE
PICCANTINO

TOSSICITÀ
MEDIA

CONTROINDICAZIONI
L┤UTILIZZO PROLUNGATO IN COLLUTTORI PUĎ PRODURRE TIREOTOSSICOSI.

AVVERTENZE
IL TIMOLO POTREBBE PROVOCARE AVVELENAMENTO CON NAUSEA VOMITO E DEPRESSIONE CARDIACA. SENTIRE IL PARERE DEL MEDICO SULLE DOSI DI USO.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
ORMONI TIROIDEI

EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BOCCA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CAVO ORO-FARINGEO
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
DENTI
FARINGE E VIE AEREE SUPERIORI
FEGATO E VIE BILIARI
GOLA
INTESTINO
LARINGE
MUCOSA ORALE E LINGUA
MUCOSE
MUCOSE NASALI
MUSCOLATURA LISCIA
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
ORGANI GUSTATIVI
ORGANI UDITIVI
ORGANI VOCALI
POLMONI
RENI
SENI PARANASALI
SISTEMA ENDOCRINO
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TONSILLE
TUBO GASTRO-ENTERICO
VAGINA
VESCICA URINARIA
VIE AEREE SUPERIORI
VIE RESPIRATORIE
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKBRONCHITE O AFFEZIONI BRONCHIALI
ooKCOLLUTTORIO BATTERIOSTATICO ORO-FARINGEO
ooKFARINGITE E RINOFARINGITE
ooKOTITE
ooKSINUSITE E RINOSINUSITE
ooKTONSILLITE
+++ANTISETTICO
+++DERMATOSI
+++DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO (USO ESTERNO)
+++DIURETICO ANTISETTICO ANTIPUTRIDO
+++IDROCOLERETICO
+++INFEZIONI (VIE RESPIRATORIE)
+++SPASMOLITICO FIBRE MUSCOLARI LISCIE
++ACNE (DEPURATIVO)
++AFTE
++ALITOSI
++ASMA BRONCHIALE E BRONCOSPASMO
++CARMINATIVO - ANTIFERMENTATIVO
++CATARRO VIE RESPIRATORIE
++DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
++DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
++DISPEPSIE ATONICHE
++DIURETICO
++ESPETTORANTE FLUIDIFICANTE DEL CATARRO MUCOLITICO
++INFEZIONI (GASTROINTESTINALI)
++INFEZIONI BATTERICHE
++INFIAMMAZIONI (CAVO ORALE)
++LARINGITE E RAUCEDINE
++METEORISMO FLATULENZA E FERMENTAZIONI INTESTINALI
++SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
++SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
++SPASMOLITICO VIE RESPIRATORIE
++TONICO GENERALE
++TOSSE
++TUSSIFUGO
+AROMATIZZANTE
+ASCESSO E FLEMMONE
+CANDIDOSI O MONILIASI
+CONDIMENTO O SPEZIA
+CROHN (MORBO)
+FORUNCOLOSI
+INFEZIONI (CAVO OROFARINGEO)
+LEBBRA
+MICOSI

ERBE SINERGICHE
ANICE STELLATO
ANICE VERDE
BASILICO
CASTAGNO
DROSERA
EUCALIPTO
FINOCCHIO
IPECACUANA
LAVANDA
LIQUIRIZIA
NIAOULI
PIANTAGGINE LANCEOLATA
SALVIA OFFICINALE
TIMO SERPILLO
VIOLA MAMMOLA

ESTRATTI
  • Timo volgare estratto fluido
    al giorno 1-3 g
  • Timo volgare Tisana
    Infuso:al 1% per uso interno [vedi preparazione e uso]al 3% per colluttori e gargarismial 15% per bagni e pediluvi Pi¨ tazze al giorno 2 cucchiaini per tazza di acqua bollente
  • Timo volgare Olio essenziale selezionato
    Secondo prescrizione medica [vedi controindicazioni]
  • Timo volgare Tintura madre
    Viene preparata dalla parte aerea fresca tit.alcol.65░ XL gtt 3 volte al giorno

  • TISANE O COMPOSIZIONI
    TISANA AEROFAGIA E METEORISMO
    COLLUTTORIO AFTE E INFIAMMAZIONI BOCCA
    TISANA ASMA
    TISANA E FUMENTI BRONCHITE
    GARGARISMI FARINGITE E MAL DI GOLA
    IMPACCO OTITE

    Vino composto di Timo
    Far macerare per cinque giorni, in un litro di vino bianco di buona gradazione alcolica, grammi 15 di sommitÓ fiorite di Timo volgare, grammi 10 di foglie di Salvia, grammi 10 di foglie di Rosmarino e grammi 5 di fiori di Lavanda. Scaduto il tempo stabilito per la macerazione, filtrare il vino accuratamente. Se ne prenda un bicchierino da liquore dopo i pasti. Questo vino composto di Timo si pu˛ usare anche nella debolezza sessuale, nella convalescenza e nella psicastenia.
    Si consiglia di sentire il proprio medico prima di assumere questo preparato e di evitarne l'uso in caso di divieto di assunzione di bevande alcoliche.
    [Tratto da: I Vini Medicinali - Eraclio Fiorani, Roberto Fedecostante - Edizioni CHI-NI Macerata]

    NOTE DI FITOTERAPIA
    L┤olio essenziale di Timo Ŕ mal tollerato dalle mucose, non va assunto puro ma in acqua o su zucchero ed Ŕ consigliabile la prescrizione medica. L┤estratto fluido Ŕ utilizzabile per le proprietÓ spasmolitiche sulla muscolatura liscia (bronchi, stomaco, intestini).



      PIANTA MELLIFERA

    CARATTERISTICHE DEL MIELE
    Miele monoflora di colore da ambra chiaro a ambra quando liquido; da beige a nocciola quando cristallizzato. Odore caratteristico; florale e speziato allo stesso tempo, di fiori secchi e di fiori di magnolia, di erbe aromatiche, dei fiori strofinati, di chiodi di garofano; di plastica bruciata; di matita da disegno, di legno di cedro, di vin brulÚ, di marsala. Aroma caratteristico; di timolo, di farmacia, di medicinale, di erbe aromatiche non del tutto essiccate, di plastica, di matita.
    [Di: Marco Accorti, Roberto Colombo, Gian Luigi Marcazzan, Livia Persano Oddo, Maria Lucia Piana, Maria Gioia Piazza, Patrizio Pulcini, Anna Gloria Sabatini]
    Tratto da: api.entecra.it - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura

    UTILE DA SAPERE
    ESSENZE GERMICIDE MAGGIORI
    Le essenze la cui azione antibatterica Ŕ notevole e costante sia nei confronti di germi gramnegativi che grampositivi che verso i miceti, vengono chiamate "essenze germicide maggiori". La loro azione battericida Ŕ potente su qualunque "terreno" e su qualunque germe patogeno o meno.
    Sono le seguenti: Origano di Spagna (Thymus capitatus Hoff.), Santoreggia, Cannella di Ceylon, Timo, Garofano chiodi.
    L'indice aromatico o I.A. di una essenza rappresenta il potere germicida riferito a un olio essenziale ideale (100%). Le essenze germicide maggiori hanno un I.A. che va dallo 0,44 del OE di Pino al 0,84 del OE di Origano di Spagna.
    Tratto da: Paul Belaiche - "L'Aromatogramma"

    ANNOTAZIONI
    Il nome Timo proviene dal greco e significa 'profumare', mentre la parola in egiziano Ŕ riferita a una pianta usata nel lavaggio (antisettico) delle salme da imbalsamare. In Marocco e Tunisia viene utilizzato il decotto di Timo in olio di Oliva per piaghe e ferite.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Thymus vulgaris

    Autore: A.Tucci

    Autore: A.Tucci

    Low resolution image for educational use by Linnean herbarium Department of Phanerogamic Botany Swedish Museum of Natural History

    Fiori


    Foto e Immagini
    di TIMO VOLGARE
    su