Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 04-07-2018

CHIA
Salvia hispanica L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Sottofamiglia: Nepetoideae
Tribù: Mentheae
Sottotribù: Salviinae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Chìa, Chía, Mexikanische Chia, Õlisalvei, Chiyan, Chiafrø, Oljna kadulja

HABITAT
Originaria del centro e del sud del Messico , Guatemala e Nicaragua.

DISTRIBUZIONE

FIORITURA O ANTESI
Febbraio, Marzo, Aprile, Metà inverno, Primavera

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ AZZURRASTRO
________ AZZURRO-VIOLETTO
________ BLU-VIOLACEO


DROGA UTILIZZATA
SEMI, FIORI

PRINCIPI ATTIVI
Fibre (40% di cui 5% solubile), proteine (20%), oli (34%) tra cui acidi linolenico (omega 3) e linoleico (omega 6), calcio, boro, potassio, ferro, antiossidanti come acido caffeico, miricetina, quercetina e kaemperol, oligoelementi quali magnesio, manganese, rame, zinco, vitamine come la niacina

TOSSICITÀ
BASSISSIMA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITÀ INDIVIDUALE. NON ESAGERARE CON LA QUANTITÀ GIORNALIERA.

AVVERTENZE
L'ASSUNZIONE CONTEMPORANEA INSIEME A FARMACI POTREBBE INIBIRE O RALLENTARE L'ATTIVITÀ DI QUESTI ULTIMI COME AVVIENE PER ALTRE ERBE CONTENENTI MUCILLAGINI. SENTIRE IL PARERE DEL MEDICO

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
CELLULE
INTESTINO
INTESTINO CRASSO
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
SANGUE
SISTEMA CIRCOLATORIO
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
TUTTO IL CORPO
VASI SANGUIGNI

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKANTIOSSIDANTE
ooKCARENZA DI SALI MINERALI E OLIGOELEMENTI
ooKSENILITÀ O VECCHIAIA
?DIVERTICOLITE
+++ASTENIA O ESAURIMENTO E STRESS
+++AVITAMINOSI
+++COLESTEROLO (IPERCOLESTEROLEMIA - IPERTRIGLICERIDEMIA - IPERLIPIDEMIA)
+++DIMAGRANTE
+++INFIAMMAZIONI
+++OBESITÀ E SOVRAPPESO
++IPERTENSIONE ARTERIOSA (IPOTENSIVO)

NOTE DI FITOTERAPIA
Insieme al Lino (Linum usitatissimum) è una delle specie vegetali con la più alta concentrazione di acidi grassi alfa-linolenico omega-3. In particolare i semi di Chia hanno proteine due volte più di qualsiasi seme, cinque volte più calcio del latte intero, il doppio della quantità di potassio delle banane, tre volte più antiossidanti di mirtilli, tre volte più ferro di spinaci e sette volte più omega-3 rispetto al salmone. Nei semi di CHIA non è stato evideziato alcun componente tossico, né sono state riscontrate reazioni avverse a farmaci mentre risulta un alimento adatto a celiaci perché non contiene glutine.



FITOALIMURGIA (uso in cucina)
Semi
 • Aggiunti a insalate, frullati, zuppe, cereali o yogurt
 • Essiccati e macinati per la preparazione di una farina chiamata pinole, adatta a preparare dolci.
Germogli
 • Consumati crudi o cotti in aggiunta a verdure o insalate

Per preparare un buon budino di Chia, aggiungere 3-4 cucchiaini di semi a una tazza di latte di mandorle o di cocco. Agitare a lungo e lasciare in frigorifero la notte intera. Cospargere quindi il preparato con granella di nocciole, pistacchio o cocco o frutta fresca.

UTILE DA SAPERE
LE MUCILLAGINI
Sono sostanze amorfe, costituite da polisaccaridi eterogenei che con acqua danno soluzioni colloidali non adesive (a differenza delle gomme). Sono molto diffuse in natura e vengono estratte dalle piante che le contengono con acqua calda o bollente ma non sono ancora esattamente definite dal punto di vista chimico.
Le mucillagini sono difficilmente conservabili, pertanto vengono commerciate le droghe che le contengono come Altea, Malva, Calendula, Aloe, Psillio, Lino, Ispaghul.
L'azione farmacologica è legata alla capacità di rigonfiarsi in acqua producendo masse plastiche o dispersioni viscose che, se ingerite, possono avere azione lassativa meccanico-osmotica. Usate esternamente in impacchi hanno azione protettiva e antiinfiammatoria su cute e mucose lese.
Nella pratica fitoterapica le mucillagini sono sicure e hanno poche controindicazioni, si possono utilizzare efficacemente nei casi di stitichezza associata a stati infiammatori e nella stitichezza in gravidanza.
Tratto da: F.Capasso-G.Grandolini "Fitofarmacia"



BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

Foto o Immagine modificata per uso didattico

Foto o Immagine modificata per uso didattico

Autore: Dick Culbert from Gibsons, B.C., Canada

Autore: Magister Mathematicae


Foto e Immagini
di CHIA
su