Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 10-07-2018

KONJAC
Amorphophallus konjac K. Koch



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Aridae
Ordine: Alismatales
Famiglia: Araceae
Sottofamiglia: Aroideae
Tribù: Thomsonieae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Glucomannano, Gonyak, Konnyaku, Devil´s Tongue, Elephant Foot, Elephant-yam, Leopard Palm, Snake Palm, Umbrella Arum, Mo Yu, Mo-Yu, Amorfofallius Kon´iak, Bulangan, Pangapung, Buk, Nua Trông

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Amorphophallus rivieri, Hydrosme rivieri

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA PERENNE CHE SI INNALZA DA UN TUBERO GRANDE FINO A 25 CM, DALL'ASPETTO DI UNA ENORME MELA E CHE ARRIVA A PESARE PARECCHI CHILI. L'INFIORESCENZA CHE PARTE DAL CORMO SI ELEVA NELLA PRIMAVERA FINO A 1,5 M. APPASSITO IL FIORE DALLA STESSO PUNTO SI SVILUPPA UN'UNICA FOGLIA FRASTAGLIATA.

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ MARRONCINO
________ PORPORA
________ ROSSO-SCURO


DROGA UTILIZZATA
RADICE (TUBERO)

PRINCIPI ATTIVI
Polimeri del glucosio e mannosio (glucomannano).

ERBA ALTERNATIVA
PSILLIO

ODORE
MOLTO SGRADEVOLE

SAPORE
INSAPORE

TOSSICITÀ
NESSUNA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITÀ INDIVIDUALE.

AVVERTENZE
PUÒ RIDURRE L´AZIONE DI FARMACI SOMMINISTRATI CONTEMPORANEAMENTE.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
ASSUNZIONE CONTEMPORANEA DI ALTRI FARMACI

EFFICACIA TERAPEUTICA
CONFERMATA

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
INTESTINO
INTESTINO CRASSO
INTESTINO TENUE
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
PANCREAS
SANGUE
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TUBO GASTRO-ENTERICO
TUTTO IL CORPO
VASI SANGUIGNI

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKSTITICHEZZA O STIPSI
+++ANORESSANTE
+++COLESTEROLO (IPERCOLESTEROLEMIA - IPERTRIGLICERIDEMIA - IPERLIPIDEMIA)
+++COLITE
+++DIVERTICOLITE
++BULIMIA
++COLON IRRITABILE
++DIABETE MELLITO
++DIMAGRANTE
++GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
++INFEZIONI (GASTROINTESTINALI)
++LASSATIVO PURGANTE MECCANICO MUCILLAGINOSO
++OBESITÀ E SOVRAPPESO
+ALIMENTO

ERBE ANTAGONISTE
AMAMELIDE
BISTORTA
PUNGITOPO
RATANIA DEL PERÙ
ROVERE
TORMENTILLA

ESTRATTI
  • Glucomannano polvere
    Uso: prima durante o dopo i pasti principali con abbondante acqua secondo l´effetto terapeutico che si vuole ottenere 1-2 g a dose

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    Glucomannano è un nome generico attribuito all´estratto della pianta del Koniak che in realtà è un polisaccaride esistente in quantità variabili anche in altre piante come l´Aloe o la Piantaggine. In erboristeria viene usata la polvere di glucomannano che a contatto con i liquidi organici dello stomaco si rigonfia, diventa una massa gelatinosa che non viene assorbita, anzi distende le pareti gastriche, riduce l´assorbimento di lipidi e glucidi e il tempo di transito intestinale, impedisce la formazione di accumuli di aria nell´intestino e svolge azione protettiva nei confronti delle mucose.
    Nelle diete dimagranti è utile per indurre un senso di sazietà preso con almeno 2 bicchieri di acqua prima dei pasti [1 o 2 g a dose]. Per ridurre l´assorbimento di lipidi e glucidi nelle ipercolesterolemie o nel diabete può essere assunto durante i pasti. In caso di colon irritabile, stitichezza e diverticolosi, va assunto alla fine del pasto. In ogni caso chi utilizza questo tipo di fibre deve bere almeno due litri di acqua al giorno.



    FITOALIMURGIA (uso in cucina)

    UTILE DA SAPERE
    GOMME E GEL NATURALI
    Le gomme naturali sono dei polisaccaridi eterogenei. Pare che la formazione da parte delle piante abbia cause fitopatologiche. Le gomme formano soluzioni adesive con acqua calda.
    Si suddividono in:
    - solubili quando danno soluzioni colloidali sciogliendosi in acqua (gomma arabica);
    - semisolubili quando si comportano come le insolubili e poi, per aggiunta di altra acqua diventano solubili;
    - insolubili se in acqua rigonfiano e danno un gel (gomma adragante, gomma karaja, gomma guar, glucomannano).
    L'impiego farmaceutico e cosmetico è molto vario: eccipienti, correttivi, viscosizzanti, emulsionanti ecc., in fitoterapia vengono usati anche direttamente come blandi lassativi, anoressanti, protettivi delle mucose e antiacidi.
    Il gel naturale estratto dall'agar è insolubile in acqua fredda ma facilmente solubile in acqua bollente ; la soluzione ottenuta (sol) è un gel solido che non fonde al di sotto degli 85° C. Con l'essiccamento del gel viene prodotta una polvere priva di tossicità che può assorbire fino a 200 volte il peso in acqua e che viene utilizzata dall'industria alimentare come addensante, dall'industria farmaceutica per sospensioni, gel e supposte, nella ricerca di laboratorio come terreno di coltura e in odontoiatria. Nella fitoterapia è considerato un buon lassativo meccanico.
    La gomma guar non è né solubile né dispersibile nei solventi organici. La viscosità dei sol di gomma guar non è modificata da cambiamenti di PH tra 4 e 10,5. è compatibile con la gelatina, l'amido e molte altre gomme insolubili.
    La gomma di carrubo è compatibile con la gelatina, l'amido e altre gomme vegetali; ha usi simili a quelli della gomma guar e viene utilizzata anche al posto della adragante; può aumentare la forza dei gel d'agar e ritardare la loro sineresi. Essa viene idratata in acqua calda per poi essere conservata in soluzione fredda (sol). Non è digerita dagli animali e viene utilizzata soprattutto come additivo in formaggi, carni, salse di pesce, gelati, torte farcite, zuppe, prodotti da forno, ecc.
    Tratto da: F.Capasso-G.Grandolini "Fitofarmacia"; A.Y. Leung & S. Foster "Enciclopedia delle piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    Il fiore del Konjak odora di carne in putrefazione e tale olezzo attira gli insetti impollinatori.
    Nei paesi originari i tuberi di molte specie di Amorphophallus vengono mangiati dopo accurata cottura, perché altrimenti sono tossici.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Foto o Immagine modificata per uso didattico

    Image by
    www.tbg.kahaku.go.jp


    Foto modificata per uso didattico. Gentile concessione del Centro Clinico Medicina Naturale (naturamedica.net)

    Photo by
    www.killerplants.com


    Photo by
    www.wschowa.com


    Photo by
    natureproducts.net


    Photo by
    milksci.unizar.es



    Foto e Immagini
    di KONJAC
    su