Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 11-07-2018

ROVERE
Quercus Robur L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Hamamelidae
Ordine: Fagales
Famiglia: Fagaceae
Sottofamiglia: Quercoideae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Quercia comune, Farnia, Eschia, Common Oak, Pedunculate Oak, Chene, Chŕne pÚdonculÚ

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Quercus pedunculata Ehrh., Quercus robur var. alfa Fiori et Auct.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
ALBERO

FIORITURA O ANTESI
Aprile, Maggio, Primavera

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ GIALLOGNOLO


PERIODO BALSAMICO
Marzo, Settembre, Fine Inverno, Fine Estate

DROGA UTILIZZATA
CORTECCIA DEI RAMI GIOVANI, GALLE O CECIDI

SAPORE
ASTRINGENTE

TOSSICITÀ
BASSISSIMA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO QUELLE COLLEGATE ALLE DOSI ELEVATE DI TANNINO. COME PER GLI ALTRI ANTIEMORRAGICI USARE SOTTO IL CONTROLLO MEDICO.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
ALCALOIDI
MUCILLAGINI
SALI DI METALLI PESANTI

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BOCCA
CAVO ORO-FARINGEO
CUOIO CAPELLUTO
ESOFAGO
FARINGE E VIE AEREE SUPERIORI
GENGIVE
GOLA
INTESTINO
LARINGE
MUCOSE NASALI
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI VOCALI
SENI PARANASALI
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TUBO GASTRO-ENTERICO

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++ACIDIT└ (IPERCLORIDRIA O IPERSECREZIONE GASTRICA ANCHE CON REFLUSSO)
+++ANTIACIDO (ANTISECRETIVO GASTRICO O PROTETTORE TAMPONE)
+++DEFORFORANTE CAPILLARE (LOZIONE O IMPACCO)
+++DIARREA
+++DIARREA (ANTIDIARROICO ASTRINGENTE)
+++EMORRAGIE (ANTIEMORRAGICO TANNICO)
+++FORFORA CAPELLI
+++GENGIVITE
+++INFEZIONI (CAVO OROFARINGEO)
+++INFIAMMAZIONI (CAVO ORALE)
++CICATRIZZANTE O VULNERARIO
++COLLUTTORIO ASTRINGENTE ORO-FARINGEO
++FARINGITE E RINOFARINGITE
++INFEZIONI (GASTROINTESTINALI)
++LARINGITE E RAUCEDINE
++LESIONI CUTANEE - PIAGHE FERITE ABRASIONI E SCREPOLATURE (USO TOPICO)

ERBE SINERGICHE
AMAMELIDE
FRAGOLA
GELSO NERO
IPPOCASTANO
POTENTILLA

ESTRATTI
  • Quercia Tisana
    al 1% per uso internoal 10% per uso esterno Decotto
  • Quercia Tintura Madre
    Preparata dalla corteccia fresca tit.alcol.65░Soluzione acquosa al 10% per uso esterno

  • TISANE O COMPOSIZIONI
    TISANA DIARREA
    COLLUTTORIO GENGIVITE E PIORREA

    Vino di Quercia
    Macerare per una settimana, agitando almeno una volta al giorno, 20 g di corteccia essiccata e triturata di Rovere in un litro di vino rosso. Filtrare. Consumarne 3 o 4 cucchiai da minestra al giorno durante i pasti.
    Si consiglia di sentire il proprio medico prima di assumere questo preparato e di evitarne l'uso in caso di divieto di assunzione di bevande alcoliche.
    [Tratto da: I Vini Medicinali - Eraclio Fiorani, Roberto Fedecostante - Edizioni CHI-NI Macerata]

    NOTE DI FITOTERAPIA
    Per l┤utilizzo dell┤estratto occorre la prescrizione medica.



      PIANTA MELLIFERA

    CARATTERISTICHE DEL MIELE
    Il miele di melata di Quercia ha colore scuro o molto scuro, cristallizza in un tempo relativamente breve, odore e aroma di media intensitÓ, di tipo caramellato, frutta secca o anche lievito di birra, malto.
    [Autore: Dott.ssa Maria Lucia Piana]
    Tratto da: api.entecra.it - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura

    UTILE DA SAPERE
    PIANTE RICCHE IN TANNINI
    Le piante con alto contenuto in tannini come Bistorta, Ratania, Tormentilla, Amamelide, Pungitopo, Quercia, Myrica, ecc. hanno proprietÓ antisettiche, antivirale, vasocostrittrice e analgesica locale. Una fonte ricca di tannini da cui si estrae l'acido tannico sono le "galle" formate da alcune specie di insetti (Cynips gallae-tinctoriae Olivier) su rametti di alcune querce del Medio oriente. I tannini in genere svolgono un'attivitÓ antiinfiammatoria sulle mucose e sono indicate in modo particolare per l'uso topico in gargarismi, sciacqui, semicupi e lavande contro forme diarroiche, ragadi, emorroidi, fistole e flogosi del cavo orofaringeo. Tuttavia in alte dosi o per periodi prolungati possono determinare infiammazioni gastrointestinali, nausee e vomito. Gli effetti tossici dell'acido tannico comprendono il danno letale al fegato (causato dall'acido digallico presente come impuritÓ) quando Ŕ usato in clisteri o su scottature.
    Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"; A.Y. Leung & S. Foster "Enciclopedia delle piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    Il contenuto di tannini tende a diminuire con il tempo (nelle estrazioni). In passato veniva usata contro le intossicazioni da alcaloidi, sali di piombo, di rame e di antimonio.

    La "Galla" o "Cecide" o "Noce di galla" Ŕ una escrescenza tondeggiante o malformata localizzata su foglie o rami della pianta causata da punture di insetti o attacchi di altri parassiti come funghi, acari o batteri.
    La forma della galla dipende anche dal tipo di parassita che l'ha provocata. Nel caso delle galle di quercia il parassita Ŕ un imenottero: l'Andricus quercuscalicis.
    La galla di Quercia rivestiva un ruolo importante in fitoterapia in quanto ricchissima di tannini.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Hermann Adolph K÷hler (1834-1879)

    Immagine ad acquarello di "thevivons"
    freeforumzone.leonardo.it


    Photo by
    BaldaZen


    User wikipedia: Saharadesertfox


    Foto e Immagini
    di ROVERE
    su