Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 04-07-2018

CARCIOFO
Cynara cardunculus L. ssp. scolymus (L.) Hegi



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Sottofamiglia: Cichorioideae
Tribù: Cardueae
Sottotribù: Echinopsidinae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Articiocco, Garden Artichoke, Artichaut, Artischocke, Global artichoke, Kardon, kenchofe (Galinya), Alcachofa

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Cynara cardunculus L. subsp. scolymus (L.) Hayek, Cynara cardunculus var. scolymus (L.) Fiori, Cynara Scolymus L., Cynara Cardunculus var.sativa Moris., Cynara Cardunculus L. var. Scolymus, Cynara hortensis Mill., Cynara esculenta Salisb, Cynara scolymus var. mutica Vis.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE GRANDE, ALTA FINO A 100 CM

FIORITURA O ANTESI
Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Fine Primavera, Estate

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ AZZURRO-VIOLETTO
________ BLU-VIOLACEO
________ FUCHSIA-SCURO
________ VIOLA-BRUNO


PERIODO BALSAMICO
Aprile, Luglio, Inizio Primavera, Metà Estate

DROGA UTILIZZATA
FOGLIE CAULINE

PRINCIPI ATTIVI
Polifenoli, cinarina, cinaropicrina, acido clorogenico, acidi caffeilchinici e dicaffeilchinici, eterosidi, flavonoidici, potassio, calcio, magnesio, acido malico e succinico

SAPORE
AMARO

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
IL CARCIOFO È CONTROINDICATO PER I SOGGETTI CON CALCOLOSI BILIARE, OSTRUZIONI ALLE VIE BILIARI E ALLERGICI ALLE COMPOSITE.

AVVERTENZE
EVITARE DI ASSUMERE INSIEME A FARMACI GASTROLESIVI O AMARI PER POSSIBILE IRRITAZIONE DELLA MUCOSA GASTROENTERICA.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
AMARI
FARMACI GASTROLESIVI

EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
ARTERIE
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
FEGATO
FEGATO E VIE BILIARI
GHIANDOLE SEBACEE
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
PANCREAS
RENI
SANGUE
SISTEMA ENDOCRINO
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TUBO GASTRO-ENTERICO
TUTTO IL CORPO
VASI SANGUIGNI
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKALIMENTO
ooKCAGLIANTE VEGETALE
?ACNE (DEPURATIVO)
?AZOTEMIA (IPERAZOTEMIA)
?DEPURATIVO DRENANTE
?DERMATOSI
?DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO
?EPATITE
?EPATOPROTETTORE ANTIEPATOTOSSICO DEL FEGATO
?INSUFFICIENZA EPATOBILIARE E INTOSSICAZIONE DEL FEGATO
?ITTERO
?NEFRITE
?SEBORREA
+++ANFOCOLERETICO
+++CALCOLOSI BILIARE CISTIFELLEA E VIE BILIARI
+++COLECISTOCINETICO
+++COLECISTOPATIE E COLECISTITE
+++COLERETICO
+++COLESTEROLO (IPERCOLESTEROLEMIA - IPERTRIGLICERIDEMIA - IPERLIPIDEMIA)
++ALBUMINURIA O PROTEINURIA
++ATEROSCLEROSI E ARTERIOSCLEROSI
++COLAGOGO
++DELIRIUM TREMENS
++DIABETE MELLITO
++DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
++DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
++DIURETICO
++DIURETICO AZOTURICO
++DIURETICO URICOLITICO
++GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
++GOTTA
++INFIAMMAZIONI (VIE EPATICHE E BILIARI)
++URICEMIA (IPOURICEMIZZANTE)
+ALLERGIE
+REUMATISMI E DOLORI REUMATICI

ERBE SINERGICHE
BARDANA
BETULLA
BOLDO
CAMEDRIO
CRISANTELLO INDICO
CURCUMA
FRASSINO SPINOSO
FUMARIA
MARRUBIO
MELANZANA
OLIVO
ORTHOSIPHON
PARIETARIA
PILOSELLA
TARASSACO
TIGLIO OFFICINALE

ESTRATTI
  • Carciofo Estratto Fluido
    XV-XXV gtt prima dei pasti
  • Carciofo Estratto Secco nebulizzato
    92 mg per 1 cps di 300 mg[tit.in derivati polifenolici al 3.65% min.][standardizzato in acido clorogenico tra il 4.5 e il 6%] 1-2 cps 2 volte al giorno
  • Carciofo Tintura Madre
    Preparata dalle foglie fresche tit.alcol.55° XXX gtt 3 volte al giorno
  • Carciofo Tisana
    [La cinarina viene inattivata dalla cottura]Decotto: al 2%Berne 200-300 cc al giornoInfuso: 10-15 g per lt per 5 min.Berne 3-6 tazze al giorno

  • TISANE O COMPOSIZIONI
    TISANA ATEROSCLEROSI
    TISANA COLESTEROLO E TRIGLICERIDI

    Vino di Carciofo
    Macerare per 6 giorni 50 g di foglie di Carciofo in un litro di vino bianco o marsala. Filtrare e consumarne un bicchierino da marsala prima dei due pasti principali.
    Si consiglia di sentire il proprio medico prima di assumere questo preparato e di evitarne l'uso in caso di divieto di assunzione di bevande alcoliche.
    [Tratto da: I Vini Medicinali - Eraclio Fiorani, Roberto Fedecostante - Edizioni CHI-NI Macerata]

    NOTE DI FITOTERAPIA
    Uno dei principi attivi principali - la "cinarina" viene resa inattiva dalla cottura. Oggi sappiamo che la cinarina non è presente nella pianta fresca - ma si forma durante l´essiccamento dall´acido 1 -3-dicaffeilchinico. L´azione coleretica è seguita dall´azione diuretica. Non è dimostrata - invece - l´attività epatoprotettrice e depurativa.



    FITOALIMURGIA (uso in cucina)
    Ricettacoli florali:
     • si possono preparare come i classici carciofi alimentari
    Costole florali e germogli centrali:
     • lessati o stufati

    UTILE DA SAPERE
    PIANTE DEPURATIVE E DRENANTI
    Per combattere disordini biologici e metabolici che accompagnano certe affezioni cutanee è estremamente importante favorire l'eliminazione delle tossine da parte dell'organismo, attraverso quelli che possono essere considerati gli emuntori naturali: fegato, reni, intestino, pelle in quanto il loro funzionamento difettoso ostacola l'eliminazione delle tossine prodotte dall'organismo. Con l'attività generalizzata sulle ghiandole emuntorie o elettiva su alcuni organi come la pelle, certe piante sono in grado di potenziarne il loro potere filtrante aumentando quindi l'eliminazione degli elementi tossici dal sangue. Non a caso la medicina popolare prescrive "cure depurative primaverili" o "depurativi del sangue" per quelle persone che soffrono di foruncolosi, acne, sfoghi della pelle, disordini epatobiliari, infiammazioni, ecc. Le piante depurative sono associabili e sinergiche tra loro. Viola tricolore, Bardana, Dulcamara, Olivo, Carciofo, Ribes nero, Fumaria, Tarassaco, Frassino spinoso, per esempio, rinforzano a vicenda la loro azione terapeutica e sono efficaci in tutte le forme di eruzioni cutanee.
    Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    Del Carciofo noi mangiamo il ricettacolo del fiore, le brattee che vi sono attaccate (chiamate impropriamente foglie) e parte del gambo. Contiene anche un agente coagulante il latte per la preparazione di formaggi con il quale si confeziona il caglio. Non va confuso con il Carciofo di Gerusalemme o Topinambur (Heliantus tuberosus L.). La varietà Cynara cardunculus var. sylvestris Lam. è il Cardo selvatico.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Low resolution image for educational use by Botanicus PH

    Autore: A.Tucci

    Foto modificata per uso didattico. Originale dell'Università di Lione

    Photo by Arnoldo Mondadori Editore SpA.


    Foto e Immagini
    di CARCIOFO
    su