Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 10-07-2018

ONTANO NERO
Alnus glutinosa L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Spermatopsida
Sottoclasse: Magnoliidae
Ordine: Fagales
Famiglia: Betulaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Ontano comune, Black Alder, Common Alder, European Alder, European Black Alder, Swartels

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Alnus Alnus, Betula Glutinosa

HABITAT
Originario dell'Africa settentrionale, Europa e alcune zone dell'Asia, in Italia si trova da 0 a 1000 m slm circa. Preferisce terreni paludosi, acquitrini e si trova in prossimitÓ dei fiumi in tutte le regioni.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
ALBERO ALTO FINO A 10 M ED OLTRE CON CORTECCIA NERASTRA MOLTO SCREPOLATA E RADICI DAL GIALLO-ARANCIO AL ROSSO-ARANCIO. FOGLIE PICCIOLATE DENTELLATE GLABRE OBOVATE CORIACEE CON PAGINA INFERIORE APPICCICOSA (GLUTINOSA). L'ONTANO ╚ PIANTA MONOICA CON FIORI MOLTO PICCOLI GIALLO VERDASTRI RIUNITI IN AMENTI CHE EVOLVONO IN INFRUTTESCENZE LEGNOSE CONTENENTI ACHENI CON DUE ALETTE.

FIORITURA O ANTESI
Febbraio, Marzo, Aprile, MetÓ inverno, Primavera

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ GIALLO-VERDASTRO
________ MARRONE
________ VERDASTRO-CHIARO
________ VERDE


PERIODO BALSAMICO
Maggio, Giugno, Luglio, Primavera, Estate

DROGA UTILIZZATA
FOGLIE (raccolte da maggio a luglio) - CORTECCIA DEI RAMI GIOVANI PRIVI DI FOGLIE (raccolte a febbraio)

PRINCIPI ATTIVI
Tannini, alnulina, protoalnulina, emodina

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
NON ASSUMERE IN GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO. IN CASO DI PATOLOGIE SENTIRE IL PARERE DEL MEDICO

AVVERTENZE
LA PRESENZA DI METABOLITI SECONDARI TRA CUI ANTRACHINONI, GLICOSIDI FENOLICI, GLUCOSIDI, TERPENOIDI E XANTONI, CONSIGLIANO DI NON ABUSARE DI QUESTA PIANTA IN AUTOTERAPIA E FITOTERAPIA.

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
APPARATO URO-GENITALE
BOCCA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CAVO ORO-FARINGEO
CERVELLO
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
CUORE
FARINGE E VIE AEREE SUPERIORI
GENGIVE
GOLA
GONADI (TESTICOLI E OVAIE)
LARINGE
MUCOSE NASALI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
ORGANI SESSUALI E RIPRODUTTIVI
PENE
RENI
SENI PARANASALI
SISTEMA CIRCOLATORIO
SISTEMA IMMUNITARIO
TESSUTO CUTANEO
TESTA
TESTICOLI
TUTTO IL CORPO
UTERO E OVAIE
VAGINA
VENE
VENE EMORROIDARIE
VESCICA URINARIA
VIE AEREE SUPERIORI
VIE RESPIRATORIE
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++ALLERGIE (CUTANEE E ORTICARIA)
+++EMORROIDI (USO ESTERNO)
+++FEBBRE O IPERTERMIA
+++INFIAMMAZIONI
+++INFIAMMAZIONI (CAVO ORALE)
+++SINUSITE E RINOSINUSITE
+++TRACHEITE
++ALLERGIE
++ASMA ALLERGICA
++BRONCHITE O AFFEZIONI BRONCHIALI
++CEFALEA O MAL DI TESTA - EMICRANIA
++COLECISTOPATIE E COLECISTITE
++DIURETICO
++FLEBITE E VENE VARICOSE
++GENGIVITE
++INFIAMMAZIONI (APPARATO URO-GENITALE)
++INFIAMMAZIONI (VIE EPATICHE E BILIARI)
++NEFRITE
+INSUFFICIENZA CIRCOLATORIA E VENOSA
+STIMOLANTE CIRCOLAZIONE CEREBRALE

ESTRATTI
  • Gemmoderivato di Anus glutinosa
    Gemmoderivato da macerazione delle gemme fresche di Alnus glutinosa da 2 a 4 volte al giorno 50 gocce in poca acqua

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    Le foglie hanno effetto diuretico mentre la corteccia Ŕ pi¨ ricca di sostanze tanniche. Recentemente, la corteccia di Ontano nero (Alnus glutinosa) Ŕ apparsa sul mercato sotto forma di integratore alimentare per il trattamento di diverse malattie della pelle.



    UTILE DA SAPERE
    PIANTE RICCHE IN TANNINI
    Le piante con alto contenuto in tannini come Bistorta, Ratania, Tormentilla, Amamelide, Pungitopo, Quercia, Myrica, ecc. hanno proprietÓ antisettiche, antivirale, vasocostrittrice e analgesica locale. Una fonte ricca di tannini da cui si estrae l'acido tannico sono le "galle" formate da alcune specie di insetti (Cynips gallae-tinctoriae Olivier) su rametti di alcune querce del Medio oriente. I tannini in genere svolgono un'attivitÓ antiinfiammatoria sulle mucose e sono indicate in modo particolare per l'uso topico in gargarismi, sciacqui, semicupi e lavande contro forme diarroiche, ragadi, emorroidi, fistole e flogosi del cavo orofaringeo. Tuttavia in alte dosi o per periodi prolungati possono determinare infiammazioni gastrointestinali, nausee e vomito. Gli effetti tossici dell'acido tannico comprendono il danno letale al fegato (causato dall'acido digallico presente come impuritÓ) quando Ŕ usato in clisteri o su scottature.
    Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"; A.Y. Leung & S. Foster "Enciclopedia delle piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    L'Ontano ha un ruolo importante nell'equilibrio dell'ecosistema per due motivi principali. Il primo Ŕ che essendo una pianta che richiede costante presenza di umiditÓ, funge da pianta che riesce a consolidare territori umidi e rive dei fiumi come Pioppi e Salici. Per secondo, al pari delle leguminose, arricchisce il terreno di azoto ed altre sostanze organiche grazie alla simbiosi delle sue radici con organismi procarioti del genere Frankia. Data la resistenza del suo legno all'acqua, Ŕ stato impiegato come base delle costruzioni di Venezia essendo imputrescibile.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Foto o Immagine modificata per uso didattico

    Foto o Immagine modificata per uso didattico


    Foto e Immagini
    di ONTANO NERO
    su