Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 04-07-2018

CALAMO AROMATICO
Acorus calamus L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Liliopsida (Monocotiledoni)
Sottoclasse: Arecidae
Ordine: Arales
Famiglia: Araceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Erba di Venere, Erba cannella, Sweet flag, Sweet myrtle, Sweet cinnamon, Acore, Jonc odorant, Acore vrai, Calamis, Bach, bojo, Ikalamuzi, Kalmus, Kull, Makkalmoes

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Acorus aromaticus Gilib., Acorus odoratus Lamk., Acorus vulgaris ( Willd.) Kern., Acorus Calamus vernus Willd.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE CHE CRESCE IN ZONE PALUDOSE- ALTA 2 M CON FOGLIE STRETTE E ALLUNGATE

FIORITURA O ANTESI
Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Fine Primavera, Estate

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ GIALLO-CHIARO
________ GIALLOGNOLO
________ VERDE-CHIARO


PERIODO BALSAMICO
Aprile, Settembre, Inizio Primavera, Fine Estate

DROGA UTILIZZATA
RIZOMA AROMATICO RACCOLTO IN AUTUNNO [CALAMI AROMATICI RHIZOMA F.U.]

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale con: β-asarone, aldeide asarilica, linaloolo, calameone, calamolo, eugenolo, canfora di calamo, acidi palmitico ed eptilico

TOSSICITÀ
RELATIVA A QUANTO SPECIFICATO

CONTROINDICAZIONI
USARE SOLO DOPO PARERE DEL MEDICO

AVVERTENZE
E´ CONSIGLIABILE USARE LA VARIETÀ AMERICANA DEL CALAMO-PRIVA DI BETA-ASARONE-IN QUANTO LO STESSO È OGGETTO DI RICERCA PER I SUOI PRESUNTI EFFETTI MUTAGENI-CANCEROGENI.

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
CERVELLO
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
FEGATO E VIE BILIARI
GHIANDOLE SALIVARI
MUSCOLATURA LISCIA
NERVI E TRONCHI NERVOSI
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
ORGANI GUSTATIVI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
RENI
SANGUE
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO AUTONOMO (NEUROVEGETATIVO)
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TESTA
TUBO GASTRO-ENTERICO
TUTTO IL CORPO
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++DIGESTIVO EUPEPTICO AROMATICO
+++DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
+++DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+++INAPPETENZA E ANORESSIA
+++SALIVAZIONE SCARSA (SCIALAGOGO)
+++SPASMOLITICO FIBRE MUSCOLARI LISCIE
++ARTRITE
++ARTRITE REUMATOIDE O REUMATISMO CRONICO PRIMARIO
++ATONIA GASTRICA
++DIAFORETICO O SUDORIFERO
++DIURETICO URICOLITICO
++ISTERISMO
++SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
+ANALGESICO O ANTALGICO
+AROMATIZZANTE
+COLAGOGO
+DELIRIO
+EPILESSIA
+FEBBRE O IPERTERMIA
+GOTTA
+INSONNIA
+INSUFFICIENZA EPATOBILIARE E INTOSSICAZIONE DEL FEGATO
+MELANCONIA
+NEVRALGIE
+NEVRASTENIA
+NEVROSI (DISTURBI)
+SEDATIVO O CALMANTE SISTEMA NERVOSO CENTRALE
+URICEMIA (IPOURICEMIZZANTE)

ERBE SINERGICHE
GENZIANA
GENZIANELLA
LIQUIRIZIA
POLIGALA VIRGINIANA
TRIFOGLIO FIBRINO

ESTRATTI
  • Calamo aromatico Tintura Madre
    XXX gtt 3 volte al giorno
  • Calamo aromatico Olio Essenziale
    1-4 gtt Prima o dopo i pasti
  • Calamo aromatico Estratto Secco
    50-100 mg per capsula 1-2 cps 3 volte al giorno prima o dopo i pasti
  • Calamo aromatico infuso
    Infuso al 4-10% Prima o dopo i pasti
  • Calamo aromatico Tisana
    Macerare 30 min. 2 cucchiaini di droga in 1 tazza d´acqua - portare a ebollizione. Prima o dopo i pasti

  • Vino di Calamo aromatico
    Macerare 50 g di rizoma essiccato e triturato di Calamo aromatico in un litro di vino bianco. Filtrare dopo una settimana. Un bicchierino da marsala prima dei due pasti principali.
    Si consiglia di sentire il proprio medico prima di assumere questo preparato e di evitarne l'uso in caso di divieto di assunzione di bevande alcoliche.
    [Tratto da: I Vini Medicinali - Eraclio Fiorani, Roberto Fedecostante - Edizioni CHI-NI Macerata]

    NOTE DI FITOTERAPIA
    Il beta-asarone contenuto nella pianta è una molecola ad attività mutagena.


    Sorveglianza alle reazioni avverse
    ESTRATTO VEGETALE NON AMMESSO NEGLI INTEGRATORI ALIMENTARI



    UTILE DA SAPERE
    DROGHE ATTIVE SULLO STOMACO (EUPEPTICHE)
    Sono quelle che aumentano la quantità di succo gastrico e prendono il nome generale di 'eupeptici' o, più volgarmente, di aperitivi, digestivi, stomachici. Esse influenzano la secrezione cloropeptica in base a diversi meccanismi d'azione:
    A) Eupeptici a meccanismo nervoso riflesso o amari puri:
    rappresentati da quelle droghe che agiscono su terminazioni nervose lontane dallo stomaco (palato e lingua). Qui la secrezione è stimolata da semplice contatto dei recettori gustativi che, attraverso i nervi vaghi, determinano aumento della secrezione salivare, dei succhi gastrici e dalla mtilità del tubo digerente (Genziana, Quassio, Trifoglio fibrino, Centaurea minore).
    B) Eupeptici a meccanismo nervoso centrale:
    hanno azione parasimpaticomimetica ovvero stimolano il sistema parasimpatico determinando un aumento di tutte le secrezioni, compresa quella gastrica. Tuttavia non vengono usate per questo scopo a causa dei loro effetti collaterali.
    C) Eupeptici a meccanismo diretto:
    giunte allo stomaco stimolano direttamente la mucosa gastrica per via chimica o fisica. Le sostanze a meccanismo chimico determinano abbondante formazione di gastrina (succhi, brodi e polveri di carne opportunamente sgrassati). Le sostanze a meccanismo fisico, invece, stimolano direttamente le ghiandole gastriche o iperemizzano la mucosa (gran parte delle piante con odore e sapore intenso come Aglio, Salvia, Rosmarino, ecc.; alcuni amari aromatici contenenti essenze irritanti).
    Le caratteristiche eupeptiche degli amari vengono esaltate per una gradazione alcolica inferiore ai 25¦.
    D) Eupeptici a meccanismo misto:
    sommano meccanismi diretti e riflessi provocati dalle loro caratteristiche organolettiche.
    Infine, in base alla natura chimica dei principi attivi contenuti nelle droghe eupeptiche possiamo suddividerle in:
    - AMARI PURI se contengono solo principi amari (Genziana, Quassia, Centaurea, Trifoglio fibrino);
    - AMARI ALCALOIDEI se contengono alcaloidi di sapore amaro (China, Noce vomica, Fava di St. Ignazio);
    - AMARI AROMATICI se contengono principi amari e oli essenziali (Angelica, Arancio amaro, Assenzio, Calamo aromatico, Luppolo, Ruta, Condurango, Cascarilla);
    - AMARI MUCILLAGINOSI se contengono principi amari e forti quantità di mucillagini (Colombo, Lichene islandico);
    - AMARI SALINI se contengono principi amari a cui si associano elevate quantità di sali (Cardo benedetto, Cicoria, Tarassaco).
    Tratto da: Marzio Pedretti "L'erborista moderno"

    ANNOTAZIONI
    Pare che i Tartari bevessero solamente acqua in cui fossero stati messi in macerazione rizomi di Calamo aromatico.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Acorus calamus

    Photo by Arnoldo Mondadori Editore SpA

    Photo by Pankaj Oudhia

    Photo by Van Wyk B.-E.


    Foto e Immagini
    di CALAMO AROMATICO
    su