Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 05-07-2018

ENULA CAMPANA
Inula Helenium L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Asterales
Famiglia: Asteraceae
Sottofamiglia: Asteroideae
Tribù: Inuleae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Erba dei dolori, Antiveleno, Lella, Inula, Elenio, Elecampane, Alant, Horse heal, Horse elder, Yellow Scabwort, Yellow starwort, Aunée, Elf dock, Madorneira rasteira, Raíz del moro, Echter Alant, Tu Mu Xiang

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Aster helenium Scop., Aster officinalis All., Corvisartia Helenium Mérat., Helenium grandiflorum Gilib.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE GRANDE COPERTA DA PELI SOFFICI E CORTI- ALTA FINO A 180 CM

FIORITURA O ANTESI
Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Estate, Autunno

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ GIALLO
________ GIALLO-CHIARO
________ GIALLO-DORATO


PERIODO BALSAMICO
Marzo, Ottobre, Fine Inverno, Inizio primavera, Autunno

DROGA UTILIZZATA
RIZOMA E RADICI RACCOLTI IN AUTUNNO O INIZIO PRIMAVERA DA PIANTE DI 2-3 ANNI

PRINCIPI ATTIVI
Lattoni sesquiterpenici, elenina (alantocanfora), olio essenziale, alantolo, essenza di inula (sostanza cristallina), fitoncidi, alantopicrina, sterolo, inulina, mucillagine, pectina, acido ascorbico.

SAPORE
AMARO

TOSSICITÀ
MEDIA

CONTROINDICAZIONI
ASSUMERE CON CAUTELA! DOSI ELEVATE CAUSANO DIARREA-CRAMPI E PARESI.

AVVERTENZE
L´ANTOLATTONE SI LEGA ALLE PROTEINE CUTANEE CAUSANDO DERMATITI DA CONTATTO E IRRITAZIONE ALLE MUCOSE.

EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
FEGATO
FEGATO E VIE BILIARI
INTESTINO
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
RENI
SANGUE
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TUBO GASTRO-ENTERICO
VESCICA URINARIA
VIE AEREE SUPERIORI
VIE RESPIRATORIE
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++AZOTEMIA (IPERAZOTEMIA)
+++COLERETICO
+++DIURETICO
+++DIURETICO AZOTURICO
++AMARO TONICO
++BRONCHITE O AFFEZIONI BRONCHIALI
++DERMATOSI
++DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO (USO ESTERNO)
++ESPETTORANTE FLUIDIFICANTE DEL CATARRO MUCOLITICO
++PALUDISMO CON OLIGURIA
++PRURITO
++SPASMOLITICO VIE RESPIRATORIE
++TOSSE
++TUSSIFUGO
+ALLERGIE
+ALLERGIE (CUTANEE E ORTICARIA)
+ARTRITE
+CALCOLOSI BILIARE CISTIFELLEA E VIE BILIARI
+CALCOLOSI URINARIA RENI E VESCICA
+COLAGOGO
+COLECISTOCINETICO
+COLECISTOPATIE E COLECISTITE
+DIATESI ARTRITICA
+DIGESTIVO EUPEPTICO AMARO PURO
+DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+GOTTA
+INFIAMMAZIONI (VIE EPATICHE E BILIARI)
+INSUFFICIENZA EPATOBILIARE E INTOSSICAZIONE DEL FEGATO
+IPERTROFIA EPATICA
+PARASSITI INTERNI (VERMI - ELMINTIASI)
+SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
+SPASMOLITICO VIE RENALI E FAVORENTE L´ESPULSIONE DI CALCOLI

ERBE SINERGICHE
AGNOCASTO
ALTEA
BALSAMO DEL TOLÙ
FARFARA
LICHENE ISLANDICO
ORIGANO VOLGARE
PRIMULA

ESTRATTI
  • Enula campana Tisana
    1 cucchiaino in 1 tazza di acqua bollente per 10 min. 3 tazze al giorno
  • Enula campana Estratto Fluido
    1 g= XXXV gtt 500-1000 mg al giorno
  • Enula campana Tintura Madre
    Preparata dalla parte sotterranea fresca tit.alcol.65° XXX gtt 3 volte al giorno

  • TISANE O COMPOSIZIONI
    TISANA DIURETICA PER AZOTEMIA

    Vino di Enula
    Macerare 45 g di rizoma di Enula in un litro di vino bianco di buona gradazione alcolica. Filtrare dopo 10 giorni. Due o tre bicchierini da liquore al giorno prima dei pasti.
    Si consiglia di sentire il proprio medico prima di assumere questo preparato e di evitarne l'uso in caso di divieto di assunzione di bevande alcoliche.
    [Tratto da: I Vini Medicinali - Eraclio Fiorani, Roberto Fedecostante - Edizioni CHI-NI Macerata]

    NOTE DI FITOTERAPIA
    L´elenina trova un impiego interessante ove occorra agire contemporaneamente sul fegato e sui reni. I triterpeni e l´olio essenziale contenuti nella pianta hanno efficacia se utilizzati puri in laboratorio. L´impiego degli estratti sull´uomo non è studiato, in particolare i lattoni sesquiterpenici possono essere responsabili di allergie.



      PIANTA MELLIFERA

    CARATTERISTICHE DEL MIELE
    Miele di colore chiaro, tendente al giallo con odore e sapore gradevoli e delicati. La cristallizzazione avviene rapidamente.

    UTILE DA SAPERE
    DROGHE ATTIVE SUL FEGATO
    Le varie patologie del fegato e della cistifellea portano a una insufficiente produzione o alterato rilascio di bile o alla formazione di calcoli nelle vie biliari oppure a una sofferenza delle cellule epatiche. Le droghe attive sui meccanismi biliari e sul fegato vengono chiamate
    a) Coleretici, se producono un aumento del succo biliare e si suddividono in:
    - Coleretici veri, se aumentano la secrezione dei costituenti biliari (Carciofo, Curcuma, Combreto, Calendula, Melanzana, Enula, Tarassaco);
    - Idrocoleretici, se aumentano la secrezione del componente acquoso biliare aumentando la fluidità (Lavanda, Menta, Melissa, Timo).
    b) Colaghoghi, se accelerano il deflusso dal fegato alla cistifellea o da questa nell'intestino e possono essere suddivise in:
    - Fluidificanti della bile, se accelerano il deflusso abbassandone la viscosità (Boldo);
    - Colecistocinetici, se aumentano l'escrezione della bile stimolando le contrazioni della cistifellea (Boldo, Carciofo, Rabarbaro, Tuorlo d'uovo, Olio d'oliva).
    c) Protettivi o detossicanti del fegato, se contribuiscono a normalizzare la struttura delle biomembrane dell'epatocita, migliorandone la funzione (Cardo mariano, Melanzana, Rosmarino).
    d) Preventivi della calcolisi biliare o epatica e da impiegarsi per l'espulsione di piccoli calcoli (microlitiasi).
    I calcoli possono formarsi nella cistifellea (calcolosi biliare colecistica) o, più raramente, nei condotti biliari (calcolosi biliare epatica). Il sintomo caratteristico è la colica prodotta dalle contrazioni attraverso le quali l'organismo tenta di eliminare il calcolo spingendolo nell'intestino. Le erbe utili ad azione colagoga-coleretica e fluidificante sono: Boldo, Combreto, Carciofo. Anche e soprattutto l'olio d'oliva, assunto a digiuno a dose di 1-4 cucchiai, è utile alla espulsione di piccoli calcoli. Attenzione, comunque a questo tipo di automedicazione perché in questa patologia, molto spesso è più utile non 'smuovere' il calcolo che potrebbe andare ad ostruire le vie biliari procurando una situazione risolvibile solo con trattamento chirurgico di urgenza.
    Tratto da: Marzio Pedretti "L'erborista moderno"

    ANNOTAZIONI
    Macerando le radici di Enula nel mosto viene preparato il ´Reps´ - bevanda utile come tonico-stimolante gastrico.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Inula helenium

    Inula helenium

    Foto o Immagine modificata per uso didattico

    © erbeofficinali.org (CC BY-SA 3.0)

    Photo by
    Arnoldo Mondadori Editore SpA.


    Low resolution image for educational use. Courtesy Denis Ziegler


    Foto e Immagini
    di ENULA CAMPANA
    su