© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 28-07-2017

OLMARIA
Filipendula ulmaria (L.) Maxim. subsp. denudata (Presl) Hayek



CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Regina Dei Prati, Spirea Olmaria, Ulmaria, Olmaria Palustre, Olmaria Comune, Barba Di Capra, Filipendola, Erba Dell'idromele, Meadowsweet, Queen Of The Meadow, Reine Des PrÚs, Wiesenk÷nigin

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Spiraea Ulmaria L., Ulmaria Palustris Moench, Spiraea Denudata C. Presl, Spiraea Glauca Schultz, Filipendula Denudata (J. & C. Presl)

HABITAT
Fino a 1500m slm su suoli umidi e in prossimitÓ di corsi d'acqua e boschi.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE ALTA FINO A 2M, RADICI NODOSO-FIBROSE, FUSTI ANGOLOSI QUASI ERETTI DI COLORE PERLOPI┘ MARRONE. FOGLIE OPPOSTE A 2, LANCEOLATE E SEGHETTATE, INTERCALATE DA UNA COPPIA DI FOGLIE PI┘ PICCOLE. INFIORESCENZE RAMIFICATE CHE PARTONO DALLA SOMMIT└ DEL FUSTO E PORTANO PICCOLI FIORI ERMAFRODITI BIANCO-CREMA PROFUMATI DI 5 PETALI CON NUMEROSI STAMI PI┘ LUNGHI DEI PETALI. I FRUTTI FOLLICOLARI SI AVVOLGONO A SPIRALE.

FIORITURA
da Maggio ad Ottobre

TUTTI I COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO-CREMA


PERIODO BALSAMICO
Agosto

DROGA UTILIZZATA
SOMMIT└ FIORITE O FIORI

PRINCIPI ATTIVI
Tannini pirogallici, flavonoidi (derivati), glucosidi, acido salicilico, vanillina, spireina.

TOSSICITÀ
BASSISSIMA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITà AI SALICILATI.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
FARMACI ANTICOAGULANTI
SALICILATO DI SODIO

QUALITÀ DELL'EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
FEGATO E VIE BILIARI
MUSCOLATURA LISCIA
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
RENI
SANGUE
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
TESSUTO CONNETTIVO
TESSUTO CUTANEO
TESTA
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI:
ooKINFEZIONI (OSTEO-ARTICOLARI)
?CELLULITE
?DIMAGRANTE
?OBESIT└ E SOVRAPPESO
+++ARTROSI E OSTEOARTROSI
+++AZOTEMIA (IPERAZOTEMIA)
+++DIURETICO
+++DIURETICO AZOTURICO
+++DIURETICO DECLORURANTE
+++URICEMIA (IPOURICEMIZZANTE)
++ANTISETTICO
++DEPURATIVO DRENANTE
++REPELLENTE INSETTI
++REUMATISMI E DOLORI REUMATICI
++SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
++SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
+ANALGESICO O ANTALGICO
+CEFALEA O MAL DI TESTA - EMICRANIA

TISANE O COMPOSIZIONI
TISANA DIURETICA PER AZOTEMIA

ERBE SINERGICHE
ARTIGLIO DEL DIAVOLO
BETULLA
CAMEDRIO
EQUISETO
ERIGERON
FUCUS
MELISSA
ORTICA
PUNGITOPO
RIBES NERO
SCORDIO
TARASSACO
VITE ROSSA

ESTRATTI:
  • Spirea olmaria Estratto Secco nebulizzato
    169 mg per 1 cps di 300 mg [titolo salicilati 0.2% minimo] 1 cps 1-3 volte al giorno
  • Spirea olmaria Tintura Madre
    Preparata dalle sommitÓ fiorite fresche tit.alcol.65░ XL gtt 3 volte al giorno
  • Spirea olmaria Tisana
    Si consiglia di non utilizzare la bollitura. ma solo acqua calda. in quanto il vapore acqueo trascina via l┤acido salicilico.Uso interno: infuso al 5%Uso esterno: decotto al 10% Pi¨ tazze al giorno

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    Non sono confermate le proprietÓ dimagrante e anticellulitica. Come l┤aspirina pu˛ provocare allergie in soggetti sensibili. Non sono disponibili estratti titolati.



    UTILE DA SAPERE
    PIANTE DEPURATIVE E DRENANTI
    Per combattere disordini biologici e metabolici che accompagnano certe affezioni cutanee Ŕ estremamente importante favorire l'eliminazione delle tossine da parte dell'organismo, attraverso quelli che possono essere considerati gli emuntori naturali: fegato, reni, intestino, pelle in quanto il loro funzionamento difettoso ostacola l'eliminazione delle tossine prodotte dall'organismo. Con l'attivitÓ generalizzata sulle ghiandole emuntorie o elettiva su alcuni organi come la pelle, certe piante sono in grado di potenziarne il loro potere filtrante aumentando quindi l'eliminazione degli elementi tossici dal sangue. Non a caso la medicina popolare prescrive "cure depurative primaverili" o "depurativi del sangue" per quelle persone che soffrono di foruncolosi, acne, sfoghi della pelle, disordini epatobiliari, infiammazioni, ecc. Le piante depurative sono associabili e sinergiche tra loro. Viola tricolore, Bardana, Dulcamara, Olivo, Carciofo, Ribes nero, Fumaria, Tarassaco, Frassino spinoso, per esempio, rinforzano a vicenda la loro azione terapeutica e sono efficaci in tutte le forme di eruzioni cutanee.
    Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    Talvolta i fiori vengono falsificati con quelli del Sambuco. Da costumi popolari si apprende che i fiori venivano aggiunti anche a birra e vino. Il nome aspirina deriva dal greco a-spirea - ovvero ┤Spirea┤


    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE SERVIZIOBENESSERE NO-PROFIT



    Image by
    www.botanical.com


    Image by
    www.floralpimages.com




    Spirea


    Foto e Immagini
    di OLMARIA
    su