Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 04-07-2018

CRESCIONE
Nasturtium officinale (DC.) R. Br.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Dilleniidae
Ordine: Capparales
Famiglia: Brassicaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Lavaroni, Nasturzio acquatico, Sisimbrio acquatico, Erba da scorbuto, Bistorc, Cresciùn, Cresson, Grassù, Gressa, Nasturzi, Agretto, Allegretto, Aschione, Cannele, Erba da scorbuto, Jerve pe´ d´acque, Livrije, Arbulette, Cardamo, Sanaccione, Scìrpole, Crisciuni, Mastrozzu, Acione, Ascione, Gruspinu, Mastruzzu, Nastruzzu de riu, Common watercress, Brunnenkresse, Wara kebis, Cresson de fontaine, Cresson d´eau, Agriao de agua, Berro, Bramhi-sag, Piriya halim

...altri nomi su Gernot Katzer's Spice pages

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Sisymbrium nasturtium-aquaticum L., Rorippa nasturtium-aquaticum Hayek, Nasturtium aquaticum C. Bauhin, Nasturtium aquaticum Weinm., Nasturtium fontanum Asch., Sisymbrium cardaminefolium Gilib, Baeumerta Nasturtium Fl., Cardamine fontana Lamk., Cardamine Nasturtium Moench., Rorippa nasturtium-aquaticum (L.) Schinz et Th.

HABITAT
Presente in tutta Italia fino alla montagna. Vegeta bene in acque calme e pulite o sorgive a scorrimento lento avendo bisogno di mantenere le sue radici sempre umide o bagnate.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE CON HABITAT ACQUATICO (RUSCELLI E ACQUE LIMPIDE), GLABRA CON PICCOLA RADICE E FUSTI PROSTRATI E RADICANTI CHE PORTANO FOGLIE VERDI ALTERNE, CARNOSETTE, PEDUNCOLATE DAL LOBO AMPIO E RENIFORME QUELLO APICALE. FIORI BIANCHI PICCOLI E PEDUNCOLATI

FIORITURA O ANTESI
Maggio, Giugno, Luglio, Primavera, Estate

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO


PERIODO BALSAMICO
Aprile, Inizio Primavera

DROGA UTILIZZATA
PIANTA INTERA FRESCA

PRINCIPI ATTIVI
Essenza simile a quella della Coclearia, vitamina A, β-carotene, vitamina C, B1, B2, acido nicotinico, ferro, zinco, rame, manganese, arsenico, iodio, glucosidi solfotiocianici.

TOSSICITÀ
RELATIVA A QUANTO SPECIFICATO

CONTROINDICAZIONI
CONSUMATO FRESCO PUÒ PROVOCARE CISTALGIA IN SOGGETTI SENSIBILI E DISTURBI GASTROINTESTINALI. CONTROINDICATO IN CASO DI ULCERA GASTRO-DUODENALE E NEFRITE. NON UTILIZZARE IN ETÀ PEDIATRICA.

AVVERTENZE
È BUONA NORMA, COME PER TUTTE LE PIANTE ACQUATICHE CHE SI USANO CRUDE COME ALIMENTO, EFFETTUARE UN PRETRATTAMENTO ATTO A ELIMINARE I PROBABILI MOLLUSCHI CHE POSSONO INFESTARLE E CHE POTREBBERO PROCURARE LA DISTOMATOSI A CAUSA DEI PARASSITI IN ESSI CONTENUTI CAUSANDO NOTEVOLI DANNI SPECIALMENTE ALLE VIE EPATICHE.

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CAVO ORO-FARINGEO
CERVELLO
CUOIO CAPELLUTO
FEGATO E VIE BILIARI
INTESTINO
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
PANCREAS
RENI
SISTEMA EMOPOIETICO
SISTEMA ENDOCRINO
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
TESSUTO CUTANEO
TUTTO IL CORPO
UTERO
UTERO E OVAIE
VIE RESPIRATORIE
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKALIMENTO
++ALOPECIA O AREA E DEBOLEZZA DEI CAPELLI
++BRONCHITE O AFFEZIONI BRONCHIALI
++CARENZA DI SALI MINERALI E OLIGOELEMENTI
++CATARRO VIE RESPIRATORIE
++DEFORFORANTE CAPILLARE (LOZIONE O IMPACCO)
++DEPURATIVO DRENANTE
++DIURETICO
++ESPETTORANTE FLUIDIFICANTE DEL CATARRO MUCOLITICO
++FORFORA CAPELLI
+AMENORREA E IPOMENORREA
+ANEMIA E CLOROSI
+ASTENIA O ESAURIMENTO E STRESS
+DISMENORREA E OLIGOMENORREA
+ECZEMA
+EMMENAGOGO
+GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
+NEUROTONICO - TONICO NERVINO - TONICO CEREBRALE
+PARASSITI INTERNI (VERMI - ELMINTIASI)
+TRICOFILO

Proprietà antitumorali per Nasturtium officinale (DC.) R. Br.

ERBE SINERGICHE
RAFANO

ESTRATTI
  • Crescione Succo da pianta fresca
    Consumarne 60-120 cc diluiti in poca acqua
  • Crescione Tisana
    Pianta fresca 20-30 gDroga: 4-6 g[con l´infusione si ha perdita dei principi volatili] 1 cucchiaino per tazza di acqua bollente Infuso per 10 min.
  • Crescione Tintura Madre
    Preparata dalla pianta intera fresca tit.alcol.45° a 1/20

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    Gli estratti possono provocare irritazioni gastriche, non esistono studi adeguati sulla sicurezza d´uso.



    FITOALIMURGIA (uso in cucina)
    Foglie:
     • crude in insalate con lattuga e pomodori o insalate miste
     • ingrediente per salse piccanti
     • cotte in minestre
     • come contorno di carni e pesci

    Attenzione
    Occorre fare attenzione alla qualità dell'acqua in cui la pianta è cresciuta.
    Inoltre nelle sue foglie potrebbero annidarsi le larve di un parassita delle pecore che può essere trasmesso anche all'uomo: la "Fascicola hepatica"

    UTILE DA SAPERE
    PIANTE DEPURATIVE E DRENANTI
    Per combattere disordini biologici e metabolici che accompagnano certe affezioni cutanee è estremamente importante favorire l'eliminazione delle tossine da parte dell'organismo, attraverso quelli che possono essere considerati gli emuntori naturali: fegato, reni, intestino, pelle in quanto il loro funzionamento difettoso ostacola l'eliminazione delle tossine prodotte dall'organismo. Con l'attività generalizzata sulle ghiandole emuntorie o elettiva su alcuni organi come la pelle, certe piante sono in grado di potenziarne il loro potere filtrante aumentando quindi l'eliminazione degli elementi tossici dal sangue. Non a caso la medicina popolare prescrive "cure depurative primaverili" o "depurativi del sangue" per quelle persone che soffrono di foruncolosi, acne, sfoghi della pelle, disordini epatobiliari, infiammazioni, ecc. Le piante depurative sono associabili e sinergiche tra loro. Viola tricolore, Bardana, Dulcamara, Olivo, Carciofo, Ribes nero, Fumaria, Tarassaco, Frassino spinoso, per esempio, rinforzano a vicenda la loro azione terapeutica e sono efficaci in tutte le forme di eruzioni cutanee.
    Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"

    ANNOTAZIONI
    Il termine nasturtium derivato dall'espressione latina nasum torquere significa "storcere il naso" a causa dell'odore intenso del succo della pianta.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Immagine antica di pubblico dominio modificata per uso didattico. (NO ©)

    Low resolution image for educational use. Courtesy Gernot Katzer - Spice Pages

    Photo by Arnoldo Mondadori Editore SpA

    Crescione

    Low resolution image for educational use. Courtesy Denis Ziegler


    Foto e Immagini
    di CRESCIONE
    su