Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 27-07-2017

MIRRA
Commiphora myrrha (Nees) Engl. et spp.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Spermatopsida
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Sapindales
Famiglia: Burseraceae
Tribù: Bursereae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Mirra Somala, African Myrrh, Dhidin, Myrrh Gum

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Commiphora Molmol Engl., Commiphora abyssinica Emgl., Commiphora Schimperi Engl..

DESCRIZIONE BOTANICA
ARBUSTO O ALBERO ALTO FINO A 10 M

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO
________ BIANCO-ROSATO

DROGA UTILIZZATA
OLEOGOMMORESINA ESSUDATA DA FESSURE O INCISIONI NEI FUSTI

PRINCIPI ATTIVI
Aldeidi, chetoni, olio volatile e resine costituiti da molti componenti (erabolene, limonene, dipentene, pinene, eugenolo)

SAPORE
AMAROGNOLO-AROMATICO

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
NON DOVREBBE ESSERE USATA PER VIA ORALE. EVITARE IN GRAVIDANZA.

AVVERTENZE
PUÒ PROVOCARE DERMATITI ALLERGICHE E TURBE DELLA SENSIBILITÀ E DEL GUSTO.

EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
ANO
BOCCA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CAVO ORO-FARINGEO
FARINGE E VIE AEREE SUPERIORI
GENGIVE
GOLA
INTESTINO
LARINGE
MUCOSE NASALI
MUSCOLATURA LISCIA
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI GUSTATIVI
ORGANI VOCALI
SENI PARANASALI
SISTEMA ENDOCRINO
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
TESSUTO CUTANEO
UTERO
UTERO E OVAIE
VENE EMORROIDARIE
VIE RESPIRATORIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKAROMATIZZANTE
ooKGENGIVITE
ooKINFEZIONI (CAVO OROFARINGEO)
ooKINFIAMMAZIONI (CAVO ORALE)
ooKLARINGITE E RAUCEDINE
ooKSTOMATITE
?CATARRO VIE RESPIRATORIE
?COLICHE INTESTINALI
?DISMENORREA E OLIGOMENORREA
?EMMENAGOGO
?ESPETTORANTE FLUIDIFICANTE DEL CATARRO MUCOLITICO
?SPASMOLITICO INTESTINALE
+++COLLUTTORIO ASTRINGENTE ORO-FARINGEO
+++DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO
+++FARINGITE E RINOFARINGITE
++ANALGESICO O ANTALGICO
++ANTIEMORROIDARIO (USO ESTERNO)
++ANTISETTICO
++CICATRIZZANTE O VULNERARIO
++DIARREA (ANTIDIARROICO ASTRINGENTE)
++LESIONI CUTANEE - PIAGHE FERITE ABRASIONI E SCREPOLATURE (USO TOPICO)
+EMORRAGIE
+EMORRAGIE (EMORROIDARIE)
+EMORRAGIE (GENGIVALI)

ERBE SINERGICHE
RATANIA DEL PERÙ
ZAFFERANO

ESTRATTI
  • Mirra tintura F.U.
    Gargarismi e colluttori V-X gtt in 1/2 bicchiere d´acqua

  • TISANE O COMPOSIZIONI
    COLLUTTORIO GENGIVITE E PIORREA

    NOTE DI FITOTERAPIA
    L´uso moderno della Mirra è limitato alle vie esterne. In erboristeria si adopera in sciacqui e gargarismi soprattutto la tintura come astringente per le mucose e gengiviti oppure in creme per screpolature, ferite, ulcerazioni e emorroidi.

    ANNOTAZIONI
    Le specie botaniche della Commiphora da cui viene prodotta la Mirra sono numerose e originarie ndell´Africa Nord orientale e dell´Asia Sud occidentale ma non va confusa con il Guggul, la cui resina è utilizzata come ipolipemizzante e antiseborroico. La Mirra era una delle resine usate dagli antichi egizi per l´imbalsamazione dei morti.



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Foto o Immagine modificata per uso didattico

    Hermann Adolph Köhler (1834-1879)

    Photo by
    www.plantsasmedicine.com


    Photo by
    www.plantsasmedicine.com


    Photo by
    www.bioselect-us.com



    Foto e Immagini
    di MIRRA
    su