Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 11-07-2018

TRIFOGLIO FIBRINO
Menyanthes trifoliata L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Solanales
Famiglia: Menyanthaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Scarfano, Trifoglio delle paludi, Trifoglio delle maree, Common buckbean, Water Trefoil, Trèfe de castor, Tréfle d´eau, Tréfle des marais, Buckbean

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Trifolium palustre Dod.-Menyanthes palustre P. Tourn.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE

FIORITURA O ANTESI
Maggio, Giugno, Primavera, Inizio Estate

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO
________ FUCHSIA-SCURO

PERIODO BALSAMICO
Maggio, Primavera

DROGA UTILIZZATA
FOGLIE RACCOLTE ALLA FIORITURA

ERBA ALTERNATIVA
CENTAUREA MINORE

SAPORE
AMARISSIMO

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
SI PUÒ AVERE UN EFFETTO EMETICO CON NEVRALGIA E DIARREA AD ALTI DOSAGGI

EFFICACIA TERAPEUTICA
CONFERMATA

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO AUTONOMO (NEUROVEGETATIVO)
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TUBO GASTRO-ENTERICO
TUTTO IL CORPO

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++DIGESTIVO EUPEPTICO AMARO PURO
+++DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
++AVITAMINOSI
++CARENZA DI SALI MINERALI E OLIGOELEMENTI
++EMETICO
++SIMPATICOMIMETICO
+FEBBRE O IPERTERMIA
+VOMITI INCOERCIBILI E CINETOSI

ERBE SINERGICHE
ARANCIO AMARO
CALAMO AROMATICO
CENTAUREA MINORE
GENZIANA
RABARBARO CINESE

ESTRATTI
  • Trifoglio fibrino Tisana
    Prima dei pasti principali [1/2 ora] Infuso al 1% per 10 min
  • Trifoglio fibrino Tintura Madre
    Preparata dalla pianta intera fresca tit.alcol.45° XX gtt 3 volte al giorno

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    Il Trifoglio fibrino è uno dei migliori rimedi nel trattamento delle dispepsie - specie quelle di origine nervosa e riesce a migliorare molto le funzioni digestive per l´azione stimolante anche l´attività epatica. È ritenuto che l´effetto positivo sulle secrezioni digestive siano indotte da un´azione equilibratrice neurovegetativa. Pare sia particolarmente indicato anche nelle cefalee post-prandiali.

    UTILE DA SAPERE
    DROGHE ATTIVE SULLO STOMACO (EUPEPTICHE)
    Sono quelle che aumentano la quantità di succo gastrico e prendono il nome generale di 'eupeptici' o, più volgarmente, di aperitivi, digestivi, stomachici. Esse influenzano la secrezione cloropeptica in base a diversi meccanismi d'azione:
    A) Eupeptici a meccanismo nervoso riflesso o amari puri:
    rappresentati da quelle droghe che agiscono su terminazioni nervose lontane dallo stomaco (palato e lingua). Qui la secrezione è stimolata da semplice contatto dei recettori gustativi che, attraverso i nervi vaghi, determinano aumento della secrezione salivare, dei succhi gastrici e dalla mtilità del tubo digerente (Genziana, Quassio, Trifoglio fibrino, Centaurea minore).
    B) Eupeptici a meccanismo nervoso centrale:
    hanno azione parasimpaticomimetica ovvero stimolano il sistema parasimpatico determinando un aumento di tutte le secrezioni, compresa quella gastrica. Tuttavia non vengono usate per questo scopo a causa dei loro effetti collaterali.
    C) Eupeptici a meccanismo diretto:
    giunte allo stomaco stimolano direttamente la mucosa gastrica per via chimica o fisica. Le sostanze a meccanismo chimico determinano abbondante formazione di gastrina (succhi, brodi e polveri di carne opportunamente sgrassati). Le sostanze a meccanismo fisico, invece, stimolano direttamente le ghiandole gastriche o iperemizzano la mucosa (gran parte delle piante con odore e sapore intenso come Aglio, Salvia, Rosmarino, ecc.; alcuni amari aromatici contenenti essenze irritanti).
    Le caratteristiche eupeptiche degli amari vengono esaltate per una gradazione alcolica inferiore ai 25¦.
    D) Eupeptici a meccanismo misto:
    sommano meccanismi diretti e riflessi provocati dalle loro caratteristiche organolettiche.
    Infine, in base alla natura chimica dei principi attivi contenuti nelle droghe eupeptiche possiamo suddividerle in:
    - AMARI PURI se contengono solo principi amari (Genziana, Quassia, Centaurea, Trifoglio fibrino);
    - AMARI ALCALOIDEI se contengono alcaloidi di sapore amaro (China, Noce vomica, Fava di St. Ignazio);
    - AMARI AROMATICI se contengono principi amari e oli essenziali (Angelica, Arancio amaro, Assenzio, Calamo aromatico, Luppolo, Ruta, Condurango, Cascarilla);
    - AMARI MUCILLAGINOSI se contengono principi amari e forti quantità di mucillagini (Colombo, Lichene islandico);
    - AMARI SALINI se contengono principi amari a cui si associano elevate quantità di sali (Cardo benedetto, Cicoria, Tarassaco).
    Tratto da: Marzio Pedretti "L'erborista moderno"

    ANNOTAZIONI
    Non va confuso con il TRIFOGLIO DEI PRATI [Trifolium pretense L.]



    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

    Hermann Adolph Köhler (1834-1879)

    Autore: A.Tucci


    Foto e Immagini
    di TRIFOGLIO FIBRINO
    su