Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 11-07-2018

PEPE
Piper nigrum L.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Magnoliidae
Ordine: Piperales
Famiglia: Piperaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Black Pepper, White Pepper, Poivre Blanc, Poivre Commun, Poivre Noir, Poivre Vert, Grüner Pfeffer, Schwarzer Pfeffer, Kundo Berbere, Filfil Abyad, Filfil Akhdar, Filfil Aswad, Fulful Abyad, Fulful Akhdar, Fulful Aswad, Pepe Bianco, Pepe Nero, Pepe Verde, Piper Cheren, Pebre Negre, Bai Hu Jiao, Hei Hu Jiao, Biber, Bijeli Papar, Crni Papar, Zeleni Papar, Hvid Peber, Sort Peber, Zwarte En Witte Peper, Mustapippuri, Pippuri, Valkopippuri, Viherpippuri, Pementa Branca, Pementa Negra, Pilpel Lavan, Pilpel Shahor, Pilpel Yarok, Golmirch, Gulki, Kaalii Mirch, Kali Mirch, Kalimirch, Malimirch, Bors, Fehérbors, Feketebors, Grænn Pipar, Hvítur Pipar, Pipar, Swartur Pipar, Merica Hijau, Merica Hitam, Merica Putih, Burakku-Peppa, Beul-Raeg Pe-Peo, Hu-Cu, Huchu, Pe-Peo, Pe-Peo-Beul-Raeg, Pepeo-Bullaek, Pullaek Pepo, Baltieji Pipiriai, Juodieji Pipiriai, Pipirai, Hvitpepper, Felfel Sefid, Felfel Siah, Flfl, Bia?y Pieprz, Czarny Pieprz, Kali Marich, Belyj Perets, Chernyj Perets, Chyornyj Perets, Krishnadi, Krishnan, Marica, Maricha, Vella, Biele Korenie, Peprovník, Zelené Korenie, Beli Poper, Zeleni Poper, Pilipili, Grönpeppar, Peppar, Svartpeppar, Vitpeppar, Fowarilbu, Pho Ba Ril Bu, Beyaz Biber, Kara Biber, Siah Biber, Perec' Bìla, Perec' Zelenij

...altri nomi su Gernot Katzer's Spice pages

HABITAT
Pianta nativa dell'India ma coltivata in tutta l'Asia tropicale che cresce bene su terreni ben irrigati o alluvionali e concimati organicamente; preferisce l'ombra al sole diretto.

DESCRIZIONE BOTANICA
ARBUSTO RAMPICANTE (LIANA) LEGNOSO PERENNE CON FOGLIE OVALI DI 5-10CM PER 6 ALTERNE, CORIACEE. PICCOLI FIORI SESSILI ERMAFRODITI O UNISESSUALI CON LUNGHI GAMBI PRODUCONO DRUPE CON UN SEME, VERDI INIZIALMENTE E ROSSE A MATURITÀ.

FIORITURA O ANTESI
Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Fine Primavera, Estate

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO

DROGA UTILIZZATA
FRUTTI E OLIO ESSENZIALE

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale, alcaloidi, piperina (piccante circa l'1% della capsaicina), piperidina, piperettina e cavicina. Nella polpa: terpene, pinene, sabinene, limonene, linalool

ERBA ALTERNATIVA
PEPE CUBEBE

SAPORE
AROMATICO-PUNGENTE

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI O PRESCRITTE ECCETTO IPERSENSIBILITA´ INDIVIDUALE. NON USARE IN GRAVIDANZA O ALLATTAMENTO. SCONSIGLIATO L´ABUSO

AVVERTENZE
PUÒ PROVOCARE IRRITAZIONI A MUSCOSE E PELLE. UTILIZZARE IN FITOTERAPIA SECONDO LE PRESCRIZIONI DEL MEDICO.

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
CELLULE
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI GUSTATIVI
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TUBO GASTRO-ENTERICO

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+++ANTISETTICO
+++CONDIMENTO O SPEZIA
+++INFEZIONI BATTERICHE
++ANTIOSSIDANTE
++CONSERVANTE NATURALE
+DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
+DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+DISPEPSIE ATONICHE
+DISPEPSIE NON INFIAMMATORIE

Proprietà antitumorali per Piper nigrum L.

UTILE DA SAPERE
PIANTE PER LE DISFUNZIONI SESSUALI
"Ma che cos'è un afrodisiaco? A questa domanda, secondo una ricerca condotta in Francia nel 1990, la maggior parte degli uomini ha risposto che le sostanze afrodisiache servono ad aumentare la perfomance sessuale, mentre per la maggior parte delle donne servono ad aumentare il desiderio. Qualcuno infine pensa che aumentino il piacere. Anche se differenti, ciò che accomuna queste risposte è la ricerca del plus jouir. La pianta ideale per il suo potere afrodisiaco sarebbe quindi quella in grado di favorire il ciclo dell'amore: desiderio, seduzione e realizzazione del piacere. Il desiderio, ad esempio, è risvegliato in noi attraverso i sensi, e l'olfatto indubbiamente gioca un ruolo molto importante. Molte sostanze, da sempre considerate come afrodisiache, lo sono innanzitutto per il loro odore: pepe, tabacco, vaniglia, ylang-ylang, zenzero, zafferano, vetiver, cannella, geranio.
Fra le piante che sono considerate afrodisiache per eccellenza meritano di essere segnalate: Eleuterococco, Damiana, Ginseng, Catuaba, Suma, Epimedium, Salvia, Rosmarino, Santoreggia, Menta, Guaranà, Zenzero, ecc.
Per l'azione antiastenica, infine, si ricordano: alghe (Fucus, Laminarie), bevande eccitanti (Caffè, Tè, Mate), bevande toniche come la Rosa cherokee, cereali, frutta fresca, frutta secca, verdure (Carota, Cicoria, Crescione, Spinaci) ecc. La fitoterapia pertanto, anche se non in chiave miracolistica, può offrire un valido ausilio, con un miglioramento notevole dei sintomi, soprattutto se inserita in una strategia di trattamento più generale. Le piante da sole infatti non sono in grado di migliorare la sessualità di una coppia che ha occultato la propria seduzione o che, comunque, non riesce più a comunicare: per entrare nel ciclo del piacere, infatti, bisogna poter comunicare".
Ma ora classifichiamo le piante afrodisiache in:
a) afrodisiaci spinali sacrali, quando stimolano il centro parasimpatico sacrale che controlla il meccanismo dell'erezione (Damiana, Ginseng, Yohimbehe, Noce vomica);
b) afrodisiaci riflessogeni genito-urinari, quando agiscono con azione irritante delle vie urinarie e genitali che, per riflesso, esercitano una esaltazione del centro dell'erezione (Echinacea);
c) afrodisiaci encefalici o psicogeni, quando agiscono sui centri nervosi encafalici provocando lo stimolo dell'appetito sessuale (gli eccitanti del sistema nervoso centrale).
Gli anafrodisiaci che, invece, calmano un appetito sessuale troppo intenso ed eccessivo, sintomo anch'esso di squilibrio della sfera sessuale, sono: Salice bianco, Ninfea, Luppolo e Lattuga virosa.
Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"; A.Y. Leung & S. Foster "Enciclopedia delle piante medicinali"; Marzio Pedretti "L'erborista moderno"

ANNOTAZIONI
Il pepe nero si ottiene raccogliendo le spighe appena i primi frutti diventano rossi. Nell´essiccamento, i frutti acerbi diventano neri. Il pepe bianco invece, si ottiene raccogliendo i frutti rossi maturi che si fanno fermentare o macerare, dopo qualche giorno si asporta la parte molle e si essiccano al sole. In questo modo il sapore della spezia risulta più delicato. Anche il pepe verde viene prodotto a partire dal frutto acerbo ma è trattato durante il procedimento di essicazione per evitare l'annerimento. Il pepe grigio, solitamente, è una miscela di pepe nero e pepe bianco macinati e ridotti in polvere.
Il Pepe rosa (Schinus) o Falso pepe e il Pepe di Sichuan (Zanthoxylum), provengono da piante di altro genere, il Pepe di Giamaica è ottenuto dalla Pimenta dioica (L.) Merr., il Pepe lungo è dato dalla specie longum di Piper e la forma delle bacche è allungata.

Il Pepe perde aroma e sapore se esposto alla luce e conservato all'aperto. Per l'uso come spezia andrebbe macinato solo al momento del consumo.



BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

Lansdown Guilding (1797-1831)

Hermann Adolph Köhler (1834-1879)

Autore: A.Tucci

Free picture from
https://www.needpix.com/


Autore: Ragesoss


Foto e Immagini
di PEPE
su