Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 12-07-2018

YUCCA
Yucca schidigera Roezl ex Ortgies



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Ordine: Asparagales
Famiglia: Asparagaceae
Sottofamiglia: Agavoideae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Yucca di Mohave, Albero di Giosuè (Y.brevifolia), Spanish Dagger

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Mohave yucca, Yucca mohavensis Sarg., Yucca brevifolia Engelm.-Yucca arborescens Trel.

HABITAT
Il genere Yucca comprende una quarantina di specie originarie delle Indie occidentali e dell'America. Le piante crescono spontaneamente nelle praterie aperte fino a costituire vere e proprie foreste.

DESCRIZIONE BOTANICA
ALBERO ALTO CIRCA 4 M CON FOGLIE STRETTE E LUNGHE FINO A 1-5 M

FIORITURA O ANTESI
Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Estate, Autunno


DROGA UTILIZZATA
FOGLIE

PRINCIPI ATTIVI
SAPONINE STEROIDALI [FINO AL 60%]

ERBA ALTERNATIVA
QUILLAIA

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITA´ INDIVIDUALE.

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
CUOIO CAPELLUTO
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
++ARTRITE
++DIATESI ARTRITICA
+ALOPECIA O AREA E DEBOLEZZA DEI CAPELLI
+DEFORFORANTE CAPILLARE (LOZIONE O IMPACCO)
+FORFORA CAPELLI
+TRICOFILO



UTILE DA SAPERE
PIANTE RICCHE DI SAPONINE
Le saponine sono presenti in molte piante ed hanno proprietà fisiche (tensioattive) e fisiologiche. Sono irritanti sulle mucose e provocano emolisi se iniettate per endovena. La loro assunzione per bocca non rappresenta un pericolo (eccetto che per le sapotossine) perché vengono assorbite dalle mucose interne in piccolissime quantità . Le saponine hanno soprattutto azione espettorante indotta per riflesso dell'irritazione modica della mucosa gastrica, in un secondo tempo stimolano la tosse favorendo l'espulsione del catarro e il riassorbimento dello stesso. Altre azioni secondarie sono quelle diuretica, depurativa, diaforetica e spermicida. Inoltre le saponine facilitano l'assorbimento di altri principi attivi. Le piante che le contengono sono: Salsapariglia, Digitale, Salsapariglia, Saponaria, Poligala, Quillaia, Edera, Liquirizia, Yucca, Bupleurum, ecc.
Tratto da: Enrica Campanini "Dizionario di fitoterapia e piante medicinali"

Le piante ricche in saponine sono da evitare in caso di alcune patologie come: malassorbimento lipidico, carenza di vitamine liposolubili, celiachia, irritazione della mucosa gastrica e con ferite aperte.



BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

Foto o Immagine modificata per uso didattico

Autore: Stan Shebs


Foto e Immagini
di YUCCA
su