Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 10-07-2018

MALVAROSA
Pelargonium graveolens L'Hér.



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Ordine: Geraniales
Famiglia: Geraniaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Pelargonio Odoroso, Geranio Rosa

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Geranium Terebinthinaceum Cav., Pelargonium Terebinthinaceum (Cav.) Desf.

HABITAT
Originaria del Sudafrica, Zimbabwe e Mozambico, è coltivata a scopo ornamentale e commerciale in Italia meridionale, Egitto e isola di Reunion

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA SUFFRUTICOSA CON STELO ERETTO ALTA FINO A 1,5 M RICOPERTA DI PELI GHIANDOLARI RICCHI DI OLI ESSENZIALI CON FOGLIE PUBESCENTI VERDE-CHIARO 5-7 LOBATE A MARGINE SEGHETTATO, ATTACCATE AL FUSTO CON LUNGO PICCIOLO E PICCOLI FIORI ERMAFRODITI SESSILI BIANCHI O ROSATI RIUNITI IN OMBRELLE APICALI. I FRUTTI CONTENGONO SEMI NERI PICCOLI

FIORITURA O ANTESI
Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Fine Primavera, Estate, Inizio Autunno

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO
________ MALVA
________ ROSA
________ ROSA-VIOLACEO


PERIODO BALSAMICO
Prima della fioritura

DROGA UTILIZZATA
FOGLIE, OLIO ESSENZIALE

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale contenente geraniolo, borneolo, citronellolo, linalolo, terpineolo, limonene, fellandrene, pinene, tiglato di geranile, forminato di citronella, isomentone

ODORE
DI ROSA CON NOTE DI MENTA

TOSSICITÀ
BASSISSIMA

CONTROINDICAZIONI
CONTROINDICATO IN GRAVIDANZA. L'OLIO ESSENZIALE è CONSIDERATO IRRITANTE MA NON SENSIBILIZZANTE. NON USARE PURO SU PELLE SENSIBILE.

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BOCCA
MUCOSA ORALE E LINGUA
MUCOSE
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI GUSTATIVI
PANCREAS
SISTEMA IMMUNITARIO
TESSUTO CUTANEO
VAGINA

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
ooKAROMATIZZANTE
ooKREPELLENTE INSETTI
++ANTISETTICO (USO ESTERNO)
++CANDIDOSI O MONILIASI
++CICATRIZZANTE O VULNERARIO
++DERMATOSI
++ECZEMA
++EMORRAGIE
++GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
++HERPES SIMPLEX 1 (LABIALE)
++INFIAMMAZIONI
++MICOSI
++TONICO GENERALE

NOTE DI FITOTERAPIA
"L'aroma dell'olio essenziale del geranio rosa è molto apprezzato, grazie al suo contenuto di citronellolo, che condivide con l'olio di rosa. E' particolarmente efficace contro la Candida albicans e altri miceti. Stimola la funzionalità del pancreas e del fegato. Applicato localmente, l'olio di geranio attenua la mammite premestruale."
Dott.Francesco Perugini Billi
[Tratto da www.dottorperuginibilli.it]


"La pianta ha infatti azioni antinfiammatorie, antimicrobiche ed antimicotiche, tanto da avvalorare l'uso dell'idrolato nell'applicazione esterna su cicatrici post-operatorie, nella pelle acneica ed infiammata, nelle mucose irritate anche dei neonati, per lenire pizzichi, pruriti e scottature. Questo preparato si è dimostrato efficace per uso interno o inalato attraverso l'aerosol contro le infezioni batteriche delle prime vie aeree, in caso di febbre, bollito con miele e fichi secchi per il male ai bronchi, ma aiuta anche contro le irritazioni delle vie urinarie causate dalla candida ed altri agenti patogeni e migliora la digestione. Non basta, è stato dimostrato che questa pianta aiuta nella gestione dei disordini del sistema nervoso centrale anche se ancora non è chiaro il meccanismo d'azione. Ha inoltre un effetto ansiolitico ed euforizzante, probabilmente causato dalla presenza che accomuna tutte le Geraniacee della dimetilamilammina (DMAA), molecola difficilmente solubile in acqua ma le cui tracce disperse nell'idrolato potrebbero spiegare il perché gli ebrei di alcune nazioni lo assumevano abitualmente la mattina, dando il giusto coraggio per affrontare la giornata. Quindi avere in casa l'idrolato di malvarosa è sicuramente utile in questi giorni, per sollevare dalle paure che incute la neve e per ogni eventuale irritazione, raffreddore o malessere causato dal freddo."
Ira Archilei - Erborista, Naturopata Spoleto
[Articolo di Fitoterapia33]



FITOALIMURGIA (uso in cucina)
Si utilizza come aromatizzante e per dare sapore a insalate, salse, minestre, zuppe, stufati, ecc.
Le foglie vengono usate anche per preparare dolci e conserve in ricette tradizionali ma anche per aromatizzare vino e aceto.

ANNOTAZIONI
Da questa pianta viene prodotto un olio essenziale pregiato chiamato "bourbon"



BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

Foto o Immagine modificata per uso didattico

Autore: Laitche

Autore: A.Tucci


Foto e Immagini
di MALVAROSA
su