Indietro  Ricerca per famiglia botanica

informazione  Selezionando una delle famiglie botaniche dalla casella sottostante si otterrà una lista delle erbe appartenenti alla famiglia botanica scelta.


DESCRIZIONE Ginkgoaceae



La famiglia delle Ginkgoaceae comprende un'unica specie attualmente vivente, Ginkgo biloba, con distribuzione relitta, formalmente estinta in natura nelle sue regioni d'origine, che si ritiene siano la Cina e il Giappone, ma presente e largamente diffusa nei parchi e nei giardini di tutto il mondo. Si tratta, pertanto di un vero "fossile vivente", il cui genere, con specie molto affini all'attuale, aveva nel Giurassico e nel Cretaceo, un'areale di distribuzione molto esteso. Ginkgo biloba Ŕ un grande albero con ramificazione monopodiale, con foglie formate da un picciolo e da un lembo a forma di ventaglio, con nervature dicotomiche che decorrono parallele e con incisioni sul margine superiore. La pianta Ŕ dioica e raggiunge la maturitÓ sessuale soltanto dopo un periodo molto lungo, circa 30 anni, durante il quale non vi Ŕ dimorfismo tra i due sessi. I fiori maschili sono posti su rami molto corti detti brachiblasti e sono rappresentati da amenti lunghi pochi centimetri su cui si inseriscono stami con disposizione spiralata. La morfologia dello stame Ŕ particolare in quanto esso comprende un piccolo filamento che porta 2-7 microsporangi, che si aprono per fessurazione. I fiori femminili (macrosporofilli) sono isolati all'ascella di brattee poste all'apice di brachiblasti, e portano ciascuno 2 ovuli. L'impollinazione Ŕ anemogama. Il polline presenta caratteri di primitivitÓ in quanto, raggiunta la camera pollinica, produce 2 anterozoidi ciliati che raggiungono la oosfera nuotando. La fecondazione avviene dopo molto tempo, quando il seme Ŕ apparentemente maturo e giÓ caduto sul terreno; soltanto uno dei due ovuli giunge a maturazione, mentre l'altro si atrofizza. Il seme Ŕ circondato da un involucro carnoso di origine tegumentale.
Ginkgo biloba Ŕ una pianta molto apprezzata come pianta ornamentale; in Giappone i suoi semi vengono consumati dopo fermentazione.

[Dipartimento di botanica - UniversitÓ di Catania]


Una sola Erba nelle Ginkgoaceae

GINKGO BILOBA
Ginkgo biloba L.

Tossicità

RELATIVA A QUANTO SPECIFICATO