© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 22-01-2015

VALERIANA OFFICINALE
Valeriana officinalis L.



CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Dipsacales
Famiglia: Caprifoliaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Valeriana minore, Nardo selvatico, Amantilla, Bosone, Erba gatta, Wild valerian, Garden valerian, Cats valerian, Herbe aux chats, Valeriane sauvage

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Valeriana sylvestris Black. Dod.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE CON FUSTI CAVI ERETTI E SCANALATI LATERALMENTE ALTA FINO A 150 CM

COLORI NEI FIORI (perlopiù petali e corolla)
________ BIANCO-ROSATO
________ ROSATO


PERIODO BALSAMICO
Aprile e Settembre

DROGA UTILIZZATA
RIZOMA CON RADICI RACCOLTO IN PRIMAVERA [VALERIANAE RADIX F.U.]

SAPORE
AMAROGNOLO

TOSSICITÀ
BASSISSIMA

CONTROINDICAZIONI
IL SUO SAPORE SGRADEVOLE PU PROVOCARE NAUSEA O VOMITO NEI SOGGETTI SENSIBILI.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
AGENTI EPATOTOSSICI
BENZODIAZEPINE
FARMACI BARBITURICI

QUALITÀ DELL'EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
CERVELLO
CUORE
INTESTINO
INTESTINO CRASSO
MUCOSE NASALI
MUSCOLATURA LISCIA
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
SISTEMA CIRCOLATORIO
SISTEMA ENDOCRINO
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO AUTONOMO (NEUROVEGETATIVO)
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
TESSUTO CUTANEO
TESTA
TUTTO IL CORPO
UTERO E OVAIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI:
ooKANSIA E AGITAZIONE NERVOSA
ooKARITMIE CARDIACHE E PALPITAZIONI (ANTIARITMICO CARDIACO)
ooKASTENIA O ESAURIMENTO E STRESS
ooKCOLITE
ooKERETISMO CARDIACO
ooKINSONNIA
ooKTACHICARDIA DA NEVROSI
+++ANALGESICO O ANTALGICO
+++CEFALEA O MAL DI TESTA - EMICRANIA
+++IPNOTICO
+++MENOPAUSA E CLIMATERIO (TURBE E DISTURBI VARI)
+++NEVROSI (DISTURBI)
+++SEDATIVO CARDIACO
+++SEDATIVO O CALMANTE SISTEMA NERVOSO CENTRALE
++BULIMIA
++COLICHE INTESTINALI
++EPILESSIA
++IPERTENSIONE ARTERIOSA (IPOTENSIVO)
++ISTERISMO
++METEORISMO FLATULENZA E FERMENTAZIONI INTESTINALI
++NEUROTONICO - TONICO NERVINO - TONICO CEREBRALE
++NEVRASTENIA
++PARASIMPATICOLITICO
++SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
++SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
++SPASMOLITICO FIBRE MUSCOLARI LISCIE
++SPASMOLITICO INTESTINALE
+ANTISETTICO
+CARMINATIVO - ANTIFERMENTATIVO
+FORUNCOLOSI
+INFLUENZA
+RIEPITELIZZANTE
+ULCERE DELLA PELLE


TISANE O COMPOSIZIONI
TISANA MAL DI TESTA

ERBE ANTAGONISTE
CAMEDRIO
CHAPARRAL
CONSOLIDA MAGGIORE
FARFARA
KAWA-KAWA
MENTASTRI
PETASITES

ERBE SINERGICHE
ANICE VERDE
ARANCIO AMARO
AVENA
BALLOTA
BIANCOSPINO
CAMOMILLA MATRICARIA
CARDIACA
CATARIA
CIPRIPEDIO
COTONE
ESCOLZIA
LATTUGA VIROSA
LAVANDA
LUPPOLO
MAGGIORANA
MELISSA
OLIVO
PASSIFLORA INCARNATA
PISCIDIA
VALERIANA ROSSA

ESTRATTI:
  • Valeriana Tintura
    Non garantita lefficacia di questa forma non titolataF.U. deve contenere non menoo del 15% di sostanze attive 1 cucchiaino 2-3 volte al giorno
  • Valeriana Tintura Madre
    Non garantita lefficacia di questa forma non titolataPreparata dalla parte sotterranea fresca tit.alcol.55 L gtt 2-3 volte al giorno
  • Valeriana Tisana
    Non garantita lefficacia di questa forma [tra laltro di gusto molto sgradevole]Macerazione a freddo[la macerazione a freddo risulta pi attiva dellinfuso e della tintura. I costituenti della Valeriana sono termolabili oltre i 40] Bere la sera 1 cucchiaino per tazza di acqua
  • Valeriana Estratto secco standardizzato
    Titolato in acidi valereniciForma estrattiva corretta La sera prima di coricarsi 200-400 mg a dose

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    La Valeriana officinale non sostituibile dalla Valeriana rossa (Centranthus ruber DC.) la cui efficacia non ha riscontri scientifici. Tutte le preparazioni galeniche derivate dalla droga secca o male essiccata sono poco attive e preparazioni commerciali non titolate contengono una quantit di principi attivi insufficienti e risultano inefficaci. Utilizzare lestratto secco titolato.


    Pianta segnalata su



    ANNOTAZIONI
    Il genere Valeriana comprende circa 250 specie nelle zone temperate, 20 specie indigene in Europa e 16 specie in USA e Canada. Altro genere interessante dal punto di vista farmacologico la Valeriana indiana (Valeriana jatamansii Jones) che ha pressappoco le stesse propriet della V.officinalis. Lodore sgradevole della droga invecchiata dovuto alla liberazione di acido isovalerianico idrolizzato. Durante la prima guerra mondiale luso della Valeriana divenne molto comune per curare gli esaurimenti causati dai bombardamenti dellartiglieria.


    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE SERVIZIOBENESSERE NO-PROFIT



    Autore: A.Tucci


    Foto e Immagini
    di VALERIANA OFFICINALE su