© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 31-07-2017

ACETOSA
Rumex acetosa L.



CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Caryophyllidae
Ordine: Polygonales
Famiglia: Polygonaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Erba brusca, Garden sorrel, Sheeps sorrel, Sour dock, Oseille de jardin, Azedinha da horta, Rumicis herba, Rumicis fructus, Rumicis radix

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Acetosa Pratensis Mill.; R. Acetosa L. Ssp. Pratensis (Wallr.) A. Blytt & O. C. Dahl, R. Haematinus Kihlm. (ssp. Acetosa), R. Acetosa L. Ssp. Serpentinicola (Rune) Nordh. (ssp. Acetosa Var. Serpentinicola), R. Alpestris Auct., R. Alpestris Ssp. Lapponicus (Hiitonen) Jalas, R. Arifolius Auct. (ssp. Lapponicus)

HABITAT
In tutta Italia, luoghi aperti e lungo i corsi d'acqua, al mare ed in montagna.

DISTRIBUZIONE

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE, PROVVISTA DI UNA GROSSA RADICE, DALLA QUALE, IN PRIMAVERA, SI SVILUPPA UN FUSTO ERETTO, SEMPLICE O POCO RAMIFICATO DI COLORE ROSSASTRO, PU RAGGIUNGERE L'ALTEZZA DI UN METRO. FOGLIE BASALI PROVVISTE DI UN LUNGO PICCIOLO CHE FORMANO UNA ROSETTA; FOGLIE SESSILI LUNGO IL FUSTO. FIORI FEMMINILI IN PANNOCCHIE, FIORI MASCHILI ROSSICCI DISPOSTI IN FASCETTI. IL FRUTTO UN ACHENIO RICOPERTO DAI PETALI PERSISTENTI CHE ASSUMONO UN COLORE ROSSO-RUGGINE.

FIORITURA
da Giugno ad Agosto

TUTTI I COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ ROSSICCIO


PERIODO BALSAMICO
Maggio e Ottobre

DROGA UTILIZZATA
FOGLIE

ERBA ALTERNATIVA
ROSA CANINA

SAPORE
ACIDULO

PRINCIPI ATTIVI
Ossalato di calcio e potassio, viamina A A, flavonoidi, derivati antrachinonici

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
DOSI ELEVATE E PROLUNGATE POSSONO PROVOCARE INFIAMMAZIONI GASTROINTESTINALI E RENALI. CONTROINDICATA NELLA CALCOLOSI DA OSSALATI DI CALCIO, DISTURBI GASTRICI E PATOLOGIE EPATICHE.

AVVERTENZE
SCONSIGLIATO L'USO IN FITOTERAPIA SENZA ADEGUATO PARERE MEDICO.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
FARMACI DISINFETTANTI IDROCHINONICI
IDROCHINONI

QUALITÀ DELL'EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
BOCCA
CAVO ORO-FARINGEO
DENTI
FEGATO E VIE BILIARI
INTESTINO
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI EMUNTORI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
RENI
SISTEMA ENDOCRINO
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TUBO GASTRO-ENTERICO
TUTTO IL CORPO
VIE URINARIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI:
+++DEPURATIVO DRENANTE
++ACNE (DEPURATIVO)
++ALIMENTO
++ALITOSI
++FORUNCOLOSI
++REUMATISMI E DOLORI REUMATICI
+DERMATOSI
+DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO
+DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
+DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+DIURETICO
+LASSATIVO O PURGANTE
+LASSATIVO PURGANTE BLANDO
+STITICHEZZA O STIPSI


ERBE ANTAGONISTE
UVA URSINA

ERBE SINERGICHE
RABARBARO RAPONTICO

ESTRATTI:
  • Acetosa Tisana
    2-3 tazze al giorno Decotto al 2-5%
  • Acetosa Tintura Madre
    Preparata dalla foglia fresca tit.alcol.45 XXV gtt 3 volte al giorno

  • NOTE DI FITOTERAPIA
    L'ossalato di calcio e il potassio contenuti nell'Acetosa sono potenzialmente nefrotossici. Per l'apporto di vitamina C consigliabile usare la Rosa canina o l'Acerola invece dell'Acetosa.



    FITOALIMURGIA (uso in cucina)
    Foglie giovani:
     • aggiunta a insalate miste
     • cotta in minestre, sformati, torte, frittate e con legumi
     • cotta e saltata al burro
     • cotta e condita con olio, limone e panna fresca
     • in salse per condire carni e pesci o accompagnare formaggi

    Usare in piccole quantit

    Brodo lassativo:
    in 1 litro d'acqua bollire 40 g di foglie fresche di Acetosa con qualche foglia di Lattuga e un porro piccolo. Consumare alla sera.

    ANNOTAZIONI
    L'Acetosa non va scambiata per l'Acetosella (Oxalis acetosella L.) o per il Romice anche se presenta, in linea di massima, le stesse indicazioni e controindicazioni.
    Grazie alle qualit digestive e organolettiche le foglie possono essere consumate, in genere, abbinate ai legumi.


    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE SERVIZIOBENESSERE NO-PROFIT








    Foto e Immagini
    di ACETOSA su