© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Dott.ssa M.Emilia De Leo. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.

Un olio straordinario dal Marocco

Olio di Argan

Olio di Argan
Argania spinosa (L.) Skeels
Famiglia: Sapotaceae
Albero dell'Argan, Argania spinosa - kernel oil

L'albero di Argan, è una specie endemica del Marocco occidentale, in un'area compresa tra l'Atlante e l'Anti-Atlante. È unico nel suo genere perché oltre ad essere fonte di sostentamento per la popolazione locale contribuisce alla difesa del territorio dall'avanzamento del deserto.

Descrizione della pianta

E' un albero spinoso sempreverde che diventa caducifoglio in periodi di stress idrico. Le foglie sono coriacee, ovalilanceolate, alterne, di colore verde brillante nella pagina superiore e verde cinerino in quella inferiore. I fiori sono piccoli, campanulati, con 5 petali e 5 sepali. I frutti sono drupe carnose simili ad olive, di colore verde che una volta a maturazione diventano arancioni.

Habitat ed etnobotanica

E' una pianta quasi sconosciuta in Europa, forse eredità di un antico clima tropicale, essa vegeta spontaneamente, oltre che in queste zone del sud-ovest del Marocco, in Messico e sembra anche a Madera. Un esemplare di Argan, unico in Italia e forse in Europa, si trova nell'Orto botanico di Cagliari (inaugurato nel novembre del 1866).
Tale pianta è un elemento indispensabile per mantenere intatto il fragile ecosistema di questa regione al confine con il deserto: le sue radici infatti frenano l'erosione del terreno e rallentano la desertificazione.


L'Olio

Le popolazioni di questa zona da sempre conoscono le grandi virtù della pianta di argan e dai suoi frutti ricavano un olio ricchissimo di principi nutritivi e sostanze importanti per l'organismo e per la pelle.
Quest'olio è prezioso anche per la sua lunga e faticosa produzione. A seconda che i noccioli vengano o meno tostati prima dell'uso, l'olio di Argan può essere impiegato sia in ambito cosmetico che alimentare.


Produzione dell'olio

Lavorato in modo semiartigianale per preservarne tutte le caratteristiche e garantire allo stesso tempo qualità e sicurezza, l'olio viene prodotto da una cooperativa di donne di Essaouira, per le quali costituisce una importante fonte di reddito. La provenienza da agricoltura biologica certificata assicura, inoltre, la mancanza di contaminazioni e di pesticidi.
Ha una resa bassissima: sono necessari cinquanta chili di bacche e 8 ore di manodopera per produrre mezzo litro di olio.
Con movimenti ripetitivi e rapidissimi e con l'aiuto di un sasso vengono rotti i gusci duri dei noccioli, si estraggono le armelline (semi dentro i noccioli) e poi si tritano. Alla pasta ottenuta si aggiunge una piccola quantità di acqua tiepida per facilitare l'estrazione dell'olio quando la miscela sarà pressata in un piccolo mulino casalingo fatto di due pietre rotanti.
Il tutto viene poi impastato con acqua fredda in modo da facilitare l'estrazione dell'olio. La pasta ottenuta viene poi rimescolata e sottoposta a pressatura manuale che da goccioline di olio emulsionate in acqua.

L'olio di Argan è leggermente più scuro rispetto all'olio d'oliva, ha uno spiccato aroma tostato ed un caratteristico gusto di nocciola.

Composizione

L'olio contiene più dell'80% di acidi grassi insaturi, (linoleico 34%, linolenico 0,1% ed oleico 46%) mentre tra i saturi i componenti maggiori sono palmitico 13% e stearico 5%. È ricco di tocoferoli (tra cui il più abbondante è il γ-tocoferolo), di flavonoidi, carotenoidi e xantofille, steroli e triterpeni.

Le analisi effettuate evidenziano che i composti ad azione antiossidante di cui è ricco l'olio d'Argan, oltre agli effetti biologici e ai benefici nutrizionali, conferiscono una elevata stabilità verso i processi ossidativi e spiegano la migliore conservabilità.

Proprietà ed uso

L'olio di Argan impiegato in cosmetica non presenta odore ed ha colore giallo-oro.
È usato per la cura del viso e del corpo, per i massaggi, per i capelli secchi, fragili, sfibrati e privi di lucentezza, per le unghie fragili miscelandolo con pari quantità di succo di limone.

L'utilizzo di questo olio vegetale tal quale per applicazioni topiche, mette in luce importanti proprietà dermatologiche e funzionali: rapido assorbimento senza lasciare untuosità, sensazione sulla pelle di morbidezza, levigatezza e setosità. L'effetto idratante di barriera sulla cute, si mantiene elevato nel tempo, garantendo beneficio e nutrimento alle pelli disidratate. Le proprietà emollienti di questo lipide naturale, lo rendono adatto per la prevenzione del rilassamento cutaneo.

La struttura dell'epidermide è costituita in gran parte da acidi grassi essenziali, di cui l'acido linoleico è il più importante di tutti. Ogni giorno, la pelle è vittima di un processo irreversibile: l'invecchiamento.
Grazie all' alta concentrazione di acidi grassi essenziali e di vitamine E, tale olio protegge dalle aggressioni esterne neutralizzando i radicali liberi e assicura alla pelle idratazione e apporto di lipidi.
Rafforza le protezioni naturali, favorisce l'ossigenazione delle cellule rendendo la pelle più idratata e vitale.
L'olio di Argan risulta quindi una preziosa materia prima vegetale per lo sviluppo di preparazioni cosmetiche da utilizzare per il viso e per il corpo con funzione idratante, nutriente ed anti-ageing.

Contro lo stress ossidativo

Le proprietà emollienti di questo lipide naturale lo rendono adatto per la prevenzione del rilassamento cutaneo, per mitigare rossori ed eczemi e nel processo di guarigione delle bruciature.
La sua azione lenitiva è utile in caso di distorsioni e contusioni. Fra le proprietà non di minore importanza vi è quella antisettica nei confronti dei microrganismi che causano infezioni cutanee

Uso alimentare

Il colore dell'olio per uso alimentare è dorato intenso ed ha sapore netto di nocciola, con uno spiccato aroma di tostato. Se ne aggiungono poche gocce al termine della cottura del "cuscus", nelle "taijne" di pesce e di carne e nelle "crudités".
Può essere consumato anche crudo, su di una semplice fetta di pane. Viene aggiunto ai cibi a cottura ultimata sia nella cottura al vapore, che trifolate o preparate alla gratella. È un ottimo condimento per insalate assieme al succo di limone.
Unito alle mandorle e al miele, è ingrediente dell' Amlou Beldi, una crema afrodisiaca tradizionale che ancora oggi si offre ai visitatori assieme al pane ed al tè alla menta, come segno di benvenuto.

La ricchezza di composti ad azione antiossidante conferiscono al tale olio delle ottime qualità a livello nutrizionale, insieme ad un' elevata stabilità verso i processi ossidativi e ne spiegano la migliore conservabilità.

Questo prezioso olio contribuisce anche a tenere sotto controllo i livelli ematici di colesterolo (LDL) e, grazie alle sue proprietà, aiuta a proteggere l'organismo dal tanto temuto stress ossidativo.


Curiosità

L'albero di Argan rappresenta uno degli alberi più vecchi sulla terra, pare sia comparso 80 milioni di anni fa nel Marocco meridionale. Il primo documento scritto risale al 1219 ed è contenuto nelle opere del medico arabo Ibn Al Baytar. Gli alberi di Argan piacciono molto anche alle capre marocchine e nonostante siano protetti da spine, permettono a questi animali di arrampicarsi anche sui rami più sottili per brucare le foglie più tenere e gustose.

Glossario wiki

Flavonoidi Amlou beldi Acido linoleico Tajine Acido oleico Acido stearico Carotenoidi LDL Stress ossidativo Xantofille Steroli Triterpeni Tocoferolo Acido palmitico Acido γ-linolenico



Bibliografia
  • Benzaria A, Meskini N, Dubois M, Croset M, Némoz G, Lagarde M, Prigent AF. Effect of dietary argan oil on fatty acid composition, proliferation, and phospholipase D activity of rat thymocytes, Nutrition: 2006; 22(6):628-37.
  • M. Hilali et al, "Influence of origin and extraction method on Argan Oil physico-chemical charatheristics and composition", J. Agric. Food Chem., 2005, 53, 2081-2087
  • L.B. Rojas et al, "Colorimetric evaluation of phenolic content and GC-MS characterization of phenolic composition of alimentary and cosmetic Argan oil and press cake", J. Agric. Food Chem., 2005, 53, 9122-9127